mercoledì 5 settembre 2012

Dalla montagna . . .

Rinviata , ahimè, la settimana di relax in campagna, ho deciso di ripiegare sulla montagna, complice soprattutto il caldo dei giorni scorsi ( che oggi, ironia della sorte, rimpiango un po' ) ! Con i miei bambini, allora, sono partita alla volta di Asiago . . . . Non che abbia fatto poi molta strada, a dire il vero, ma tanto è bastato a far tornare loro il sorriso !
E così tra una passeggiata, la visita al maneggio e giochi a non finire, ne abbiamo approfittato per assaggiare tutte le prelibatezze dell' Altopiano. E sulla via del ritorno, dopo una puntatina al caseificio Pennar , per fare scorta di favolosi formaggi di malga,  tappa obbligata per l'acquisto di profumatissimi porcini appena raccolti . . . Meravigliosi !




TAGLIATA AROMATICA CON FUNGHI PORCINI











INGREDIENTI PER 4 PERSONE

850 G COSTATA DI MANZO
5 BACCHE DI GINEPRO
1 BACCA DI PEPE LUNGO
2 SPICCHI DI AGLIO
1 CIPOLLOTTO
1/2 BICCH . VINO BIANCO
2 CUCCH. ACETO BALSAMICO
WORCESTER SAUCE
1 RAMETTO DI : NEPITELLA , ORIGANO ,  MIRTO , SALVIA , ROSMARINO, TIMO
1 FOGLIA DI ALLORO
SALE
OLIO EVO

Per i FUNGHI :
800 G PORCINI FRESCHI
1 SPICCHIO DI AGLIO
2 RAMETTI DI NEPITELLA
OLIO EVO
SALE

Per le PATATE :
5 PATATE ROSSE 
1 SPICCHIO DI AGLIO
1 RAMETTO ROSMARINO
1 BICCH . E 1/2 DI  VINO BIANCO
SALE , PEPE
OLIO EVO
Per prima cosa, mettere a marinare la costata : sistemarla in una pirofila, irrorarla con mezzo bicchiere di olio e profumarla con le erbe aromatiche, gli spicchi di aglio affettati, il cipollotto tagliato in quattro, qualche goccia di worcester sauce, le bacche di ginepro e il pepe lungo diviso in 2 o 3 parti. Coprire la pirofila e conservare la carne al fresco per qualche ora, girandola di tanto in tanto.
Nel frattempo, preparare i porcini :
con un coltellino affilato, raschiare bene i gambi, per eliminare ogni residuo terroso, quindi pulire delicatamente i funghi con un panno umido.  Affettarli e farli insaporire in un tegame con l'aglio schiacciato, la nepitella e un giro d'olio, salarli, coprirli e cuocerli per circa 30' - 40'.
Adagiare la costata in una casseruola, con l'olio della marinata filtrato. Rosolarla a fuoco medio per circa 10' - 15' per parte, a seconda del tipo di cottura desiderato, salando solo la parte già dorata. Sgocciolarla e avvolgerla in un foglio di alluminio con gli odori della marinata, tenuti da parte. Lasciar riposare per 10'.
Rimettere intanto la casseruola sul fuoco, deglassare il fondo di cottura con il vino e l'aceto, lasciar evaporare e addensare leggermente. 
Per le patate :
tagliarle a tocchetti e saltarle, per qualche minuto, in una padella, meglio se anti aderente, con olio, l'aglio, diviso a metà, e il rosmarino. Mescolare bene, salare e pepare, sfumare con il vino, e cuocere le patate, coperte, a fiamma bassa, per 20'. Quando saranno tenere, ma ancora sode,  togliere il coperchio, eliminare aglio e rosmarino, e farle dorare a fiamma vivace, mescolando con una paletta, per non romperle. Aggiustare di sale e pepe.
Tagliare a fette un po' spesse la carne, napparla con il sugo e completare con i porcini .
Servirla con le patate arroste.


A proposito di vino : vi consiglio l'abbinamento della tagliata con un elegante Pinot Nero dell'Alto Adige, dal bouquet chiaro e fresco, particolarmente indicato per le carni rosse :
Ludwig Pinot Nero  doc 2009 - Elena Walch

Nessun commento:

Posta un commento