sabato 8 dicembre 2012

Waiting for the Christmas

I bambini si entusiasmano al primo fiocco vagabondo ! E più continua a cadere leggera, immacolata,  indisciplinata e incessante, imbiancando oltre l'orizzonte, più loro si perdono ammaliati, con il nasino incollato alla finestra.
Perché la neve . . . è la neve :
abbaglia, illumina e rallegra ;
è amata e corteggiata in montagna quanto è odiata , alla lunga, in città ;
ci fa tornare tutti bambini per poi farci scoprire che in fondo non siamo mai cresciuti.
Ma soprattutto, fa sembrare il Natale ancora più vicino!
E una gelida serata innevata chiama, a gran voce, il calore di una buona zuppa. Ma ahimè, non l'avevo prevista !  E allora, ecco il rimedio per consolare il corpo e lo spirito : un'ottimo spaghettino di pesce.
Buon week - end !




SPAGHETTI CON RAGU'

DI  ORATA , GAMBERI E POMODORINI





 





 
 
PER 4 PERSONE
 
320 GR SPAGHETTI
1 ORATA ( 700 GR circa )
500 GR CODE DI GAMBERO
25 POMODORINI CILIEGINI
2 SPICCHI DI AGLIO
1 CIPOLLA DOLCE
1 LIMONE
VINO BIANCO
SCORZETTA DI ARANCIA
2 CUCCH. DI BASILICO , ERBA CIPOLLINA E ERBA LUIGIA TRITATI
PREZZEMOLO
ORIGANO
TIMO
SALE
PEPERONCINO
OLIO EVO
 
Immergere l'orata in abbondante acqua bollente, salata e aromatizzata con mezza cipolla, mezzo limone, qualche ciuffo di prezzemolo e una spruzzata di vino. Dopo circa 15', spegnere e scolare il pesce, quindi sfilettarlo ( la polpa dev'essere ancora consistente ), eliminando le lische e la pelle. Tuffare la testa e la lisca centrale nel brodo e cuocere il fumetto per circa 30', filtrarlo e tenerlo in caldo.
Lavare, asciugare e tagliare a metà i pomodorini. Insaporirli in un ampia padella, in un fondo di aglio, cipolla tritata, timo, origano, peperoncino e scorzetta d'arancia. Sfumare con mezzo bicchiere di vino e un mestolo del fumetto preparato, salare, coprire e cuocere per circa 30'. Eliminare gli aromi, alzare il fuoco, unire i filetti di orata a pezzetti, e cuocere ancora per pochi minuti. Cospargere con un bel trito aromatico e tenere in caldo.
Saltare velocemente, a fuoco vivo, i gamberi, sgusciati e privati del budellino, con un filo d'olio e l'aglio schiacciato. Sfumare con un po' di vino bianco, lasciare evaporare, salare quindi aggiungerli al sugo di pomodoro e orata.
Lessare gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolarli bene al dente, versarli nella padella con il ragù, insieme a un mestolo di fumetto, e spadellarli velocemente.

2 commenti:

  1. Anche da noi ieri sera ha cominciato a nevicare... un atmosfera magica che ci piace come se fossero bambine!!!
    Buona serata.

    RispondiElimina
  2. Mi sono beccata un viaggio con la neve e sai che ti dico?? Avrei apprezzato moltissimo questo spaghettino! ;)

    RispondiElimina