domenica 26 agosto 2012

A fornelli spenti

Rientrata dal mare non senza qualche rimpianto, specie per il caldo opprimente che ci ha investito !  Il problema è che, quando le temperature si fanno a dir poco bollenti, anche la cucina diventa un ambiente ostile e ci si ritrova a non sapere davvero cosa preparare da mangiare. 
Ieri però, dopo aver aperto e richiuso il frigorifero a più riprese, nella speranza  di un ' ispirazione, finalmente l'idea : crema di  melone e pomodoro ! Vale a dire gli ingredienti che d'estate rinfrescano e rigenerano di più.
Eccovi allora servito un delicato antipastino, ideale anche per le cene in piedi, in versione finger food !




ZUPPETTA DI POMODORO E MELONE CON FETA E PISTACCHI








INGREDIENTI PER 4 PERSONE


600 G POMODORI RAMATI
300 G MELONE ( già pulito )
1  CIPOLLOTTO ROSSO FRESCO ( oppure 1/2 CIPOLLA DI TROPEA )
10 FOGLIE GRANDI DI BASILICO
1 PEPERONCINO FRESCO ( o QUALCHE GOCCIA DI TABASCO )
2 CUCCH . INI DI MIELE
SALE
OLIO EVO

100 G. FETA
30 G PISTACCHI + 12 per decorare
2 RAMETTI DI ORIGANO FRESCO
OLIO EVO

Incidere a croce i pomodori, immergerli in acqua bollente per qualche minuto, scolarli, pelarli e privarli dei semi, quindi tagliarli a tocchetti. Trasferirli in un colino affinchè perdano un po' della loro acqua di vegetazione.
Ridurre a dadini il melone, quindi passarlo al mixer con il basilico, tagliuzzato con le forbici, il cipollotto tritato, i pomodori preparati, il miele, un pizzico di sale ( poco perché la feta è salata ), qualche fettina di peperoncino ( o tabasco ) e 5 - 6 cucchiai d'olio. Frullare fino ad avere una crema liscia e vellutata. Passare la preparazione in una terrina e lasciarla insaporire in frigorifero per un paio d'ore.
Sbollentare e privare della pellicina i pistacchi, quindi tritarli e mescolarli, delicatamente, con la feta sbriciolata e un trito di origano.
Versare la zuppetta in ciotoline, o bicchierini, irrorare con un filo d'olio, cospargere con parte del composto di feta, e decorare con i pistacchi interi e qualche fogliolina di origano.
Servire con il restante trito di feta a parte .






Partecipo al contest di Nunzia del blog  Miele di Lavanda in collaborazione con Giallo Zafferano



mercoledì 22 agosto 2012

Vacanze in famiglia


Mare, sole, musica e chiacchiere a non finire . . . Sfumature di una vacanza tutta da ricordare ! Dall'indimenticabile volo in piscina di mia sorella, vestita di tutto punto,  alla " dolce " sorpresa per il mio compleanno, alla festa di Ferragosto in spiaggia, ai giochi in riva al mare con i bambini, che con la loro spensieratezza riescono a rallegrare ogni cosa, agli aperitivi al tramonto, ai ritmi un po' lenti delle cene " fuori orario "  . . . . .  Momenti magici e irripetibili d'estate !
Venendo alla ricetta, l'idea arriva direttamente dalla Cucina Italiana ( "Arista aromatica" - Giugno 2010 ) ! Io però mi sono concessa più di una variazione, negli ingredienti e nel procedimento,  con un risultato davvero soddisfacente !



 ARROTOLATO DI VITELLO AL PROFUMO DI  BASILICO CON CONCASSE' DI POMODORI









INGREDIENTI PER 8 PERSONE


1,5 KG FESA DI VITELLO MAGRA ( aperta a libro e ben battuta )
1,5 - 2 KG POMODORI PERINI
AROMI : 1 FOGLIA DI ALLORO , 1 RAMETTO DI ROSMARINO , 1 DI SALVIA , 1 DI MIRTO E 1 DI TIMO
BASILICO
2 SPICCHI DI AGLIO
2 BICCHIERI DI VINO BIANCO
NOCE MOSCATA
OLIO EVO

Per il ripieno :
5 RAMETTI BASILICO ( circa 80 FOGLIE )
30 g PARMIGIANO REGGIANO
30 G PECORINO
20 - 25 G PINOLI
2 CUCCH . DI SUCCO + 4 SCORZETTE DI LIMONE N . T .
SALE
1 CUCCH . OLIO EVO
SALE

INSALATINA

Sbollentare e privare dei semi i pomodori, quindi tagliarli a tocchetti.
Frullare il parmigiano con il pecorino, la scorzetta di limone e i pinoli, unire le foglie di basilico, lavare e asciugate, un pizzico di sale e frullare ancora, unendo un cucchiaio d'olio e il limone.
Salare la fetta di vitello spolverizzarla di noce moscata, spalmarla con il composto e arrotolarla ben stretta. Cucire le estremità e legare l'arrosto con lo spago da cucina.
Sistemare la carne in una casseruola con un po' di olio, l'aglio e gli aromi, e dorarla su ogni lato per circa 20', salare bene, unire ancora un po' di noce moscata e sfumare con il vino. Coprire, abbassare la fiamma e cuocere per circa 1h - 1h e 10', eliminare poi gli aromi, unire i pomodori, qualche fogliolina di basilico, salare, cospargere con 2 cucchiai di zucchero e continuare la cottura per altri 30' .
Togliere la carne dalla casseruola e lasciare raffreddare, quindi restringere leggermente il sughetto.
Affettare l'arrosto, irrorarlo con il sugo tiepido e servirlo accompagnato con una fresca insalatina e qualche fogliolina di basilico.

A proposito di vino : ho abbinato a questo piatto un ottimo vino rosato abruzzese dal profumo di fragola, melograno e ciliegia : rosa - ae Cerasuolo d' Abruzzo DOC - Azienda Agricola Torre dei Beati ( Loreto Aprutino )

martedì 14 agosto 2012

Aspettando Ferragosto


Lo spunto per questa versione "light" della caponata, grande classico della cucina siciliana, viene direttamente dalla rivista "Sale & Pepe", anzi, più precisamente, da uno Speciale sulla "Pentola a pressione" ( appena rientro dalla Versilia, verificherò l' anno !).
L'idea è davvero indovinata, perchè il sapore, ve lo assicuro, c'è  tutto, mentre il procedimento risulta di gran lunga più veloce e il gusto alleggerito, il che, con il caldo di questi giorni, non guasta ! * La pentola a pressione io non l'ho usata, ma volendo preparare la caponata per poche persone, rappresenta la soluzione ideale : tempi dimezzati e risultato garantito. *
Eccovi allora un piccolo suggerimento per una cenetta di Ferragosto con gli amici. *Croce e delizia di mezza estate . . . Come ogni anno infatti, avvicinarsi alla riva del mare, sfidando secchiellate e gavettoni, sarà un impresa a dir poco IMPOSSIBILE !



CAPONATINA  LEGGERA




 




INGREDIENTI PER 8 PERSONE




3 MELANZANE ( 900 G circa )
6 ZUCCHINE ( solo la parte verde )
1 PEPERONE GIALLO
4 POMODORI CUORE DI BUE ( senza pelle e privati dei semi)
2 COSTE DI CUORE DI SEDANO
2 SPICCHI DI AGLIO
1 CIPOLLA ROSSA

200 G OLIVE VERDI
3 CUCCH . FRUTTI DI CAPPERO
80 G UVETTA ( ammorbidita e strizzata )
50 G PINOLI
1 MAZZETTO BASILICO
3 CUCCH . ZUCCHERO
SALE
ACETO DI MELE O BALSAMICO
OLIO EVO

1 FILONCINO
1 SPICCHIO DI AGLIO
3 UOVA SODE

 Tagliare a tocchetti le melanzane, le zucchine e il peperone, spellato ( Le basi per cominciare - Mini corso di cucina ) e privato dei semi, tagliare a pezzetti il sedano e affettare la cipolla. Soffriggere le verdure in un'ampia padella con un buon giro d'olio e gli spicchi d'aglio, spellati e divisi a metà. Mescolare e cuocere per 15' - 20', quindi unire i pomodori a cubetti, salare il tutto e spolverizzare con lo zucchero.
Aggiungere nella padella : uvetta, pinoli, olive, capperi e un trito di basilico; amalgamare bene, sfumare con 4 - 5 cucchiai di aceto e cuocere ancora 15' - 20', finchè le verdure saranno tenere, ma ancora leggermente al dente. Trasferire in un ampia terrina, cospargere con altro basilico tritato e lasciar riposare la preparazione per alcune ore.
Servire a temperatura ambiente, con l'aggiunta, volendo, di 3 uova sode a spicchietti e accompagnare con qualche crostino tostato e strofinato di aglio.

sabato 4 agosto 2012

L ' armonia del gusto

Eccomi di ritorno da una meravigliosa vacanza in Abruzzo, Regione che amo particolarmente per i suoi borghi suggestivi, il  suo splendido mare, la cordialità delle persone, nonche' i sapori inconfondibili della sua cucina e gli ottimi vini. 
Ma le vacanze fortunatamente non sono finite, e quindi : rapido cambio di valigie, e nuova partenza per il mare . . . Questa volta in Versilia.
Ma in questa movimentata settimana, abbiamo anche festeggiato una ricorrenza molto speciale : il compleanno del piccolino di casa!
E quando si tratta di lui, non ci sono dubbi sul dolce . . . Naturalmente al cioccolato !
Il suo preferito ? Il fondente : una sorta di mousse, sformata, dalla consistenza morbida e vellutata e dal sapore che compone le note amare del cioccolato con quelle fresche e zuccherine della frutta.
E' questa, in fondo, la magia del cioccolato :  accendere piccole percezioni che si mescolano, si combinano e si confondono . . . E la sintesi sta tutta qua : nell'armonia del gusto e nel piacere dei sensi !



  FONDENTE AL CIOCCOLATO 










INGREDIENTI PER 6 PERSONE



250 G CIOCCOLATO FONDENTE
30 G ZUCCHERO
2 TUORLI
4 ALBUMI 
3 CUCCH . LATTE
1 CUCCH . BRANDY
1 FOGLIO DI COLLA DI PESCE ( 4 G )
200 G PANNA FRESCA

 
Per decorare :
1 BARRETTA DI CIOCCOLATO FONDENTE
1 CESTINO DI FRAGOLE e 1 DI RIBES 
2 PESCHE NOCI
2 KIWI
MENTA

 

Sciogliere il cioccolato, a bagnomaria, con il latte. Montare intanto, con l'aiuto delle fruste, i tuorli con lo zucchero, fino ad avere un composto chiaro e spumoso, quindi incorporarli al cioccolato, ormai fuso, amalgamando con cura. Profumare con il brandy e cuocere a bagnomaria, sempre mescolando, ancora per qualche minuto.
Ammollare la gelatina in acqua fredda ( attenzione : nell' acqua calda la colla di pesce si scioglie ! ), strizzarla e unirla alla crema, ben calda, amalgamare bene e lasciar raffreddare, magari immergendo il recipiente in acqua ghiacciata e mescolando di tanto in tanto.
Montare a neve, separatamente, gli albumi, con un pizzico di sale, e la panna, ben fredda, quindi unire il tutto al composto di cioccolato con movimenti delicati dal basso verso l'alto, per non smontarli, alternando un po' di albumi e un po' di panna.
Versare la mousse in uno stampo, coprire e passare in frigorifero almeno 6h, meglio se per tutta la notte.
Un paio d'ore prima di sformarla, passarla in freezer affinchè si solidifichi bene e sia più facile toglierla dallo stampo ! Immergere quindi lo stampo per qualche secondo nell'acqua calda, girarlo su un piatto e sfilarlo delicatamente.
Decorare a piacere con frutta fresca e panna montata e spolverizzare con il cioccolato, grattugiato finemente. Conservare in frigo fino al momento di servire.





Contest di BperBiscotto