domenica 17 febbraio 2013

Evoluzione di una tentazione

Adoro le spezie, il loro aroma caldo e avvolgente,  il sapore seducente, le loro note luccicanti.  Aggiungere un pizzico di magia ai piatti, giocare con le consistenze, creare la " fusione " perfetta di sapori e ingredienti, per me è sempre stata una tentazione irrefrenabile.  Perché, in fondo, in questa sfida senza regole, ciò che conta è inventare, o reinterpretare, qualcosa che sorprenda il palato con sfumature e combinazioni inconsuete, diverse o semplicemente lontane .
All'inizio era stato il pollo al curry, un piatto che cucinavo spessissimo da ragazzina con mia madre, aggiungendo succo di limone, dadini di mela e panna per conferirgli la giusta cremosità e un sapore, a mio avviso, insolito e particolare. Era ormai diventata una di quelle ricette, sicure e collaudate, che non tradiscono mai le aspettative, o almeno così credevo ! Poi è accaduto l'imprevisto : appena sposata l'ho preparato per cena a una coppia di amici e, in un attimo, tutte le mie certezze si sono dissolte,  spietatamente demolite da critiche e appunti inappellabili. Da allora quel pollo è rimasto chiuso tra le pagine del mio ricettario   !
Io forse ho cambiato prospettiva o, più semplicemente, mi sono affacciata a  nuove affascinanti sperimentazioni . . . Magari prendendo spunto da una ricetta e aggiungendo anche solo un dettaglio per arricchirne il gusto o trasformarla in qualcosa di nuovo .
E così un giorno mi è capitato di comprare le seppie e di accorgermi di avere del ginger meraviglioso e un angolo d'Oriente profumatissimo, mi sono anche ricordata dei dolcissimi pisellini dell'orto di Vanzo, che avevo sgranato e freezerato, per trattenere tutto il gusto della primavera, e l'idea di contaminare un grande classico, come le seppie con i piselli, è nata da sè  !

 
 

 Polpettine di seppie

con salsa speziata ai piselli


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ingredienti per 4 persone

 
Per 20 Polpettine :
600 G SEPPIE MEDIE
1 FETTA PANCARRE'
SCORZETTA DI LIMONE
1 SPICCHIETTO DI AGLIO
PREZZEMOLO 
ZENZERO
NOCE MOSCATA
SALE
 
Panatura :
2 MANCIATE DI PISTACCHI
SEMOLA RIMACINATA + PANGRATTATO
PREZZEMOLO
 
ROSMARINO
SALE
OLIO EVO  
 
Per la Salsa :
250 G PISELLI
1/2 CIPOLLA DOLCE
1 SPICCHIO DI AGLIO
ERBA CIPOLLINA , MENTA
80 G YOGURT GRECO
PANNA FRESCA
1 CUCCH . INO DI CURRY
ZUCCHERO DI CANNA
SALE
OLIO EVO
 
Pulire e lavare con cura le seppie, quindi tagliarle a striscioline.
Metterle nel mixer con un pizzico di sale e noce moscata, e un trito di prezzemolo, aglio, zenzero (ne basta una fettina sottile ) e scorzetta di limone. Frullare, aggiungendo anche la fetta di pane, fino ad avere un composto omogeneo e piuttosto consistente ( io non ho usato l'uovo perchè il composto si lega benissimo anche senza ).
Lasciar riposare qualche minuto e intanto preparare la panatura.
Sbollentare i pistacchi, pochi istanti in acqua bollente, quindi privarli della pellicina e passarli velocemente in forno a 180 ° ad asciugare. Frullarli e mescolarli con 2 cucchiai di semola, 2 di pangrattato e 1 di prezzemolo tritato.
Formare con l'impasto di seppie tante polpettine grandi come una noce e passarle nella panatura, ricoprendole bene. Allinearle su una teglia foderata di carta forno, profumarle con qualche rametto di rosmarino, salarle, irrorarle con un filo d'olio e infornarle a 180° per 30', finché non saranno dorate, girandole a metà cottura.
Salsa : imbiondire leggermente la cipolla tritata con un filo d'olio e l'aglio schiacciato, unire i piselli, qualche foglia di menta e lasciare insaporire per alcuni minuti. Salare, cospargere con un cucchiaino scarso di zucchero e il curry, allungare con un bicchiere d'acqua, coprire e cuocere per circa 40', finché non saranno ben teneri. Unire un trito di erba cipollina e menta, e passarli al passaverdura, oppure frullarli. Mescolare il composto con lo yogurt e qualche cucchiaio di panna ( oppure latte ), se la crema risultasse troppo densa, quindi aggiustare di sapore.
Versare la salsina in una ciotolina e servirla con le polpettine ben calde . 
 

A proposito di vino :

ho scelto un garganega biodinamico del Veneto, che già al naso esprime tutta la personalità del vino naturale. Il colore è giallo paglierino e il profumo è chiaramente di frutta matura ( mela ) con sentori di fieno, note che giungono anche al palato con una buona intensità.  Angiolino Maule - I Masieri - Azienda Agricola La Biancara ( Gambellara - Vi )
 
 
Partecipo al contest di Cinzia e Valentina :
 
 
QUI IL POST DEL MESE IN CORSO
 

21 commenti:

  1. Che splendide creazioni culinarie! Se il pollo però ti piaceva così tanto, tiralo fuori dal tuo ricettario e mangialo per godere anche dei tuoi ricordi :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, magari lo condivido con voi per un parere. Baci

      Elimina
  2. che bontà!! anche io sono una fan delle spezie.. :)
    www.incucinaconmarta.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. molto interessanti queste polpettine di piselli e seppie sia per la cottura che per il sapore

    RispondiElimina
  4. ...una "contaminazione" fantastica.. e tra l'altro hanno una sofficità le tue polpettine che stai certa, verrò a copiarti la ricetta.
    Quel pollo al curry non lo dimenticare! prova a tralasciare la mela ed usare il latte di cocco invece della panna... e mettici anche quel meraviglioso ginger: vedrai che schianto! Io lo faccio speso e i miei figli mi stendono il tappeto rosso ogni volta :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infatti ora lo metto anch'io il ginger. Però il latte di cocco non l'ho mai usato. Ottima idea, se poi piace ai bambini, corro a comprarlo! Ciao e grazie Cinzia cara

      Elimina
  5. Piacere di conoscerti Lisa!! La tua visita mi ha fatto tanto piacere!!!
    A proposito le tue polpettine sono deliziose !!! Buona domenica e a presto!!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Lisa :) Anche io adoro le spezie e l'utilizzo che ne hai fatto in questa ricetta è perfetto... che bontà! Molto buona anche la panatura con i pistacchi, complimenti! :) Un bacione e buon inizio settimana! :)

    RispondiElimina
  7. hai ragione sai, alle volte sei tanto convinta di un piatto, te ne innamori e poi...in un attimo un commento fa vacillare le tue convinzioni...capita, però se piace nulla vieta di farlo, rifarlo, riaggiustarlo e poi goderselo. La tua ricetta è senza dubbio gustosa, un mix di sapori, profumi e mi trasmette freschezza. Bravissima!
    grazie per questa tua proposta, un abbraccio, Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono proprio contenta che la ricetta ti sia piaciuta. un bacio

      Elimina
  8. Ciao! Piacere di conoscerti sono paola del blog cookingedintorni.blogspot.it, sono passata qui per caso e ho deciso di diventare una tua lettrice perchè non ho saputo resistere visto che anche io adoro le spezie. Poi ho visto la ricetta e mi sono detta che era proprio una delizia da copiare e ripetere! Grazie e complimenti! Un abbraccio
    paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, che piacere ! Passo da te. Baci

      Elimina
  9. mi piace mi piace mi piace davvero moltissimo.è strainteressante come piatto!ma posso dirti una cosa?..che stronzi gli amici della cena...:)a me quel pollo ispira un sacco:)bacione

    RispondiElimina
  10. Complimenti!! Davvero un'idea stuzzicante ed insolita!!

    RispondiElimina
  11. Bellissima!!!...credo che già lo hai ricevuto, ma spero ti faccia comunque piacere sapere che ti ho nominata tra i miei Liebster Award!!! http://chiara-scolalapasta.blogspot.it/2013/02/liebster-award.html
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che carina, grazie, non me ne ero accorta ! Ora passo da te.

      Elimina
  12. Bastava una ricetta per innamorarsi e questa conferma la mia infatuazione ;)
    Questo abbinamento mi intriga troppo, pure io lo voglio fare e presto!!!!

    RispondiElimina
  13. questa ricetta è di una raffinatezza che mi lascia piena di ammirazione. complimenti!
    sono arrivata qui dal contest di Colors and food e credo che tornerò a curiosare spesso ;-)

    a presto
    Bettina

    RispondiElimina