lunedì 20 gennaio 2014

Di giorni bagnati e appaganti rimedi

Quando fuori è ancora buio e, nel silenzio, rimbomba solo un cupo e incessante tintinnio di pioggia, che, da giorni e giorni, scroscia sui tetti, rimbalza sui vetri e si infrange rumorosamente sulla strada.
Quando ti svegli intirizzita, e vorresti invano indugiare nel torpore delle lenzuola.
Quando neppure il brivido di un caffè nero bollente riesce a scuoterti da un invincibile sonnolenza e pigrizia.
Quando esci e realizzi che l'ombrello non potrà salvarti dalle violente secchiate che piombano dal cielo.
Quando poi ti accorgi che, a tutto questo, c'è il migliore dei rimedi . . . almeno per l'umore !
 

 Mazzancolle croccanti

con insalatina di puntarelle e mango

e sfogliatine al timo 




 


 











 
 





 




Ingredienti per 4 persone


8 MAZZANCOLLE
1 SPICCHIO DI AGLIO
1 ARANCIA
1 CUCCH . INO MIELE
SALSA DI SOIA
ERBA CIPOLLINA , SANTOREGGIA
30 G MANDORLE SALATE
2 - 3 CUCCH . DI SEMOLA DI GRANO DURO RIMACINATA
VINO BIANCO
SALE
OLIO EVO

Per l'insalatina
1 CESPO DI CICORIA CATALOGNA
1 SPICCHIO DI AGLIO
1 - 2 FILETTI DI ACCIUGA SOTT'OLIO
PREZZEMOLO
1 MANGO
1 LIME
1 CUCCH  . DI MANDORLE SALATE
OLIO EVO
SALE

Per la salsa
120 G  YOGURT ( tipo GRECO )
2 CUCCH . DI KETCHUP
1 - 2 CUCCH . INI DI SENAPE
1 CUCCH . INO DI MIELE DI ACACIA
COGNAC ( qualche goccia )
SALE
SUCCO DI MEZZA ARANCIA
OLIO EVO

Per 16 sfogliatine
80 G FARINA 00
1,5 G LIEVITO PER TORTE SALATE
25 G ACQUA
25 G VINO BIANCO
2 CUCCH . DI OLIO EVO ( più quello per pennellare )
SALE
ZUCCHERO


Sciacquare le mazzancolle, sgusciarle, lasciando attaccata la testa e la coda, e privarle del budellino ( cioè il filo nero che si trova sul dorso). Adagiarle in una pirofila, o in un piatto fondo, e condirle con un'emulsione realizzata mescolando olio, miele, salsa di soia e succo d'arancia. Insaporire con l'aglio, diviso a metà,  due rametti di santoreggia e qualche stelo di erba cipollina tagliuzzato, coprire e lasciare marinare, in luogo fresco, per 2 h.
Eliminare le foglie esterne dalla cicoria, staccare uno a uno i germogli interni ( le famose puntarelle ) e tagliarli a striscioline sottili, quindi lasciarle in ammollo in acqua e ghiaccio per circa 1 ora affinché si arriccino. Emulsionare un po' d'olio con l'acciuga e il prezzemolo tritati insieme, profumare con uno spicchio d'aglio e lasciare insaporire.
Trascorso il tempo, sgocciolare bene le puntarelle e condirle con l'intingolo.
Sbucciare il mango, tagliare la polpa a julienne, spruzzarla con il succo di mezzo lime e unirla alle puntarelle.
Coprire l'insalatina e farla riposare per almeno 30'.
Nel frattempo, preparare la salsa : frullare tutti gli ingredienti, insaporendo con un pizzico di sale e unendo l'olio a filo, fino ad avere una salsa omogenea, cremosa e ben montata.
Per le sfogliatine : versare, in una terrina, la farina, setacciata con il lievito, cospargere con il sale, lo zucchero e le foglioline di timo. Fare la fontana, unire i liquidi e cominciare a impastare il tutto fino ad avere una pasta elastica e omogenea, aggiungendo altra farina se l'impasto risultasse appiccicoso. Stendere la pasta in uno strato sottile e ricavare 16 dichetti, con l'aiuto di una formina. Allineare le sfogliatine su una placca, foderata di carta forno, pennellarle con un po' d'olio e infornarle a 180°C per 10'.
Frullare le mandorle e mescolarle alla semola .
Sgocciolare le mazzancolle e passarle nella panatura, facendola aderire bene. Scaldale abbondante olio, in un'ampia padella, e dorarvi i crostacei, per un paio di minuti . Sgocciolarli, trasferirli su un foglio di carta assorbente, salarli e tenerli in caldo.
Comporre i piatti : con l'aiuto di un coppapasta, sistemare al centro l'insalatina, posizionare sopra due mazzancolle e una sfogliatina, quindi cospargere con qualche mandorla, grossolanamente tritata.
Completare con la salsa e servire.


Partecipo al quinto contest dell' Agriturismo  Ca' Versa : un antipasto con i fiocchi
 


 

19 commenti:

  1. Molto appetitosa, belle foto e che buona la salsina! complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lilli, ti ringrazio molto.
      A presto

      Elimina
  2. A leggere gli ingredienti sembra una ricetta difficilissima e lunghissima...invece è semplice, con un trattamento delicato delle materie prime e piena di idee curiose e gustose... bellissima...
    ....sbaglio o di recente sei passata alla upim;-)!!
    Un abbraccione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa me la devi proprio spiegare Pincola, perchè più ci penso più non capisco . Cosa vuol dire che di ricente sono passata alla Upim ?

      Elimina
  3. Grazie mille Lisa. Ne aspetto di nuove!

    RispondiElimina
  4. Raffinatissima preparazione ed elegante presentazione, Lisa. Come sempre, mi incanti!
    Un abbraccio
    MG

    RispondiElimina
  5. Allora cominciamo con i soliti immancabili commenti:
    1. che piatto raffinato!
    2. che impiattamento chiccoso!
    3. che belle foto!
    Sì in effetti dico sempre queste tre cose, ma ogni volta è il caso di dirle!!!!
    E nel caso specifico l'idea mi rende particolarmente felice perchè il mio Assistente ama tantissimo le puntarelle e ogni idea per servirle in maniera diversa lo rende felice :D
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di averti dato un'idea nuova Dani cara. Fammi sapere se l'Assistente ha gradito !!!!!

      Elimina
  6. Adoro la cura dei dettagli che hai messo per scattare le foto, bellissima l'apparecchiatura! Un piatto perfetto nella presentazione e nell'accostamento dei sapori, un applauso per te!!!!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  7. Che spettacolo....a parte che mi piacciono un sacco le mazzancolle, ha tirato fuori una presentazione straordinaria!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mila, anche a me piacciono le mazzancolle, anzi, a dire il vero, io vivrei solo di pesce !!!!!

      Elimina
  8. Certo che con il diluvio fuori non c' e' nulla di meglio che sedersi e deliziare il palato e gli occhi con questo magnifico piatto, un mix di sapori fenomenale. Bravissima cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non si cade in depressione !!!!!!!
      Bacioni Vero

      Elimina
  9. eeeeee ma qui dobbiamo vestirci a festa, metterci scollati e coni tacchi per mangiare il tuo gioiellino! fuori diluvia ma dentro c'è tanto calore! meraviglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No ,no meglio un maglione pesante, qui fa troppo freddo per scollacciarsi !!!!!!
      Bacioni Ele

      Elimina
  10. Piatto molto curato anche nella presentazione, brava! Seguirò volentieri il tuo blog..se ti va passa da me mi farà piacere!

    RispondiElimina