sabato 26 luglio 2014

Al cuor non si comanda

I primi, profumatissimi, funghi di stagione e una favolosa costata di scottona piemontese . Per me, un binomio semplicemente travolgente.
Se poi ci mettiamo che, nonostante il risveglio autunnale e la pioggia più fitta e incessante che ci sia, da domani sarà di nuovo * MARE *, allora tutta l'uggia odierna non poteva che scivolare via senza noia .
L'ispirazione per marinare la carne arriva direttamente dall'ultimo numero di Sale & Pepe e vi assicuro che l'equilibrio dei sapori vi sorprenderà.
Buone vacanze . . . Assolate, si spera !

Costata

con insalatina di finferli , pesche e pecorino

 
 
 


 

 
 
 

 


 
 
 
 

 Ingredienti per 6 persone

 
1 KG COSTATA DI MANZO
2 SPICCHI D'AGLIO
1 CIPOLLOTTO ROSSO
2 RAMETTI ROSMARINO , SALVIA , TIMO
2 FOGLIE ALLORO
2 BACCHE DI GINEPRO
 BASILICO MENTA
WORCESTER SAUCE
SALSA DI SOIA
VINO BIANCO
ACETO BALSAMICO
SALE
OLIO EVO
 
Per i funghi
500 G FINFERLI
1 SPICCHI D'AGLIO
1 RAMETTO SANTOREGGIA
SALE OLIO EVO
 
Per completare
MISTICANZA
3 - 4 PESCHE NOCI
PECORINO STAGIONATO
BASILICO , ERBA CIPOLLINA
 
 
Per marinare la costata.
Sistemare la carne in sacchetto per alimenti, e profumarla con le erbe aromatiche, gli spicchi di aglio affettati, il cipollotto a spicchietti e le bacche di ginepro . Emulsionare un bicchiere d'olio con una spruzzata di worcester sauce e una di salsa di soia e versare il tutto sulla carne. Scuotere il sacchetto, sigillarlo bene e lasciare marinare al fresco per qualche ora.


 
 
 
Sgocciolare la costata e adagiarla in una casseruola, con l'olio della marinata filtrato. Rosolarla a fuoco medio per circa 10' - 15' per parte, a seconda del tipo di cottura desiderato, girandola con due mestoli di legno, per non bucarla, e salando, solo la parte già dorata. A cottura ultimata, posare la carne su un tagliere e lasciarla riposare per una decina di minuti.
Nel frattempo, rimettere la casseruola sul fuoco, deglassare il fondo di cottura con un bicchiere di vino e una spruzzata di aceto, lasciar evaporare e addensare leggermente.  
Per i funghi .
Eliminare la parte finale, terrosa, dei gambi, quindi lavare i finferli accuratamente, uno ad uno, asciugarli e tagliarli a tocchetti .
Insaporire l'aglio con un filo d'olio, aggiungere i funghi e la nepitella, mescolare bene, salare e cuocerli coperti, per circa 1h, finché non saranno teneri . Lasciarli intiepidire.
Lavare le pesche, dividerle a metà, privarle del nocciolo e tagliarle a fettine sottili.
Affettare la costata e sistemarla su un piatto. Aggiungere l'insalatina, i finferli, le fettine di pesca, divise in due, e il pecorino a scagliette. Profumare con qualche fogliolina di basilico e l'erba cipollina tagliuzzata, aggiustare di sale e irrorare con il sugo della carne.
 

A proposito di vino

 
 
 
 Ho scelto un vino di assoluta freschezza, perfetto per le sere d'estate, ma caraterizzato da un bouquet ampio e intenso. La  bolla è fine e persistente e il sapore ricorda la frutta gialla, con lieve sentore esotico:  Il Mosnel "Pas Dosé", Franciacorta DOCG

martedì 22 luglio 2014

Digressioni . . . fritte

C'è da dire, se non si fosse già capito, che nella mia cucina impera una drastica reticenza al fritto. Tuttavia, per alcuni irresistibili piatti, vale il principio dell'eccezione, specie se, ad affrontare l'olio fumante, non devo essere io! E la parmigiana, quella di mia madre si intende, è decisamente uno di quei piatti.
Fatto sta che, mentre ero al mare, un' amica abruzzese mi ha parlato di una variante della classica ricetta, preparata, non con le melanzane, bensì con le zucchine impanate. E me l'ha descritta con tale dovizia di particolari che, alla fine, mi pareva quasi di averla mangiata.
Così, al mio ritorno, non ho saputo resistere . . .
 

Parmigiana di zucchine




Pirofila : GreenGate
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ingredienti per 4 persone

 
4 ZUCCHINE TONDE
400 G PASSATA ( oppure POLPA ) DI POMODORO
200 G MOZZARELLA
1 CIPOLLA
PARMIGIANO REGGIANO
BASILICO
SALE
ZUCCHERO
OLIO EVO
 
Per la frittura
4 CUCCH . DI PANGRATTATO
3 CUCCH . SEMOLA RIMACINATA
3 CUCCH . DI FARINA DI RISO
2 UOVA
SALE
OLIO EVO LEGGERO
 
Lavare le zucchine, affettarle sottili e disporle in uno scolapasta con il sale. Lasciarle riposare per almeno mezz'ora, quindi tamponarle con la carta assorbente, per asciugarle.
Nel frattempo, imbiondire la cipolla tritata, con un filo d'olio, aggiungere la passata, salarla e cospargerla con mezzo cucchiaino di zucchero. Profumare con un ciuffetto di basilico, coprire e cuocere, a fuoco dolce, per circa 20'. 
Preparare due terrine: in una sbattere le uova, nell'altra versale le farine e il pangrattato.
Passare le zucchine prima nelle uova, poi nel mix preparato, panarle bene e sistemarle su un piatto.
Affettare la mozzarella e grattugiare il formaggio.
Scaldare abbondante olio in una padella e friggere le zucchine, poche per volta, finché non saranno dorate. Scolarle su carta assorbente, pressando leggermente per eliminare l'unto in eccesso, quindi salarle.
Velare il fondo di una pirofila con un po' di salsa e formare uno strato di zucchine. Aggiungere ancora salsa,  qualche fogliolina di basilico, parte della mozzarella e una bella sparmigianata. Proseguire a strati, fino a esaurimento degli ingredienti, terminando con abbondante parmigiano.
Infornare a 180° per circa 20' - 30', finchè la superficie non sarà ben dorata. Estrarre la pirofila dal forno e lasciare intiepidire la parmigiana, prima di servirla.

venerdì 18 luglio 2014

" Tra le nuvole e i sassi passano i sogni di tutti "

Arrivi in un luogo che ormai sa un po' di casa, affondi un piede sulla sabbia, con i capelli scompigliati dal vento, ti crogioli all'ultimo sole ed è subito  VACANZA.
Poi, una lentezza, leggera e scanzonata, ti travolge e placidamente ti godi ogni risveglio, ogni risata, ogni onda, ogni tramonto, ogni cena e anche ogni violento temporale . . .




 . . .  tanto poi spunta sempre l'arcobaleno !





E quando arriva l'ora di ripartire, sai già che è solo un arrivederci . . . Abruzzo  !
Un'idea per un delizioso aperitivo al chiaro di luna . . . Che l'estate è anche questo !!!!
Buon weekend
 

Crema di melanzane

con crostini tostati

 
 
 

 

 

 
 
 
 
 

Ingredienti

 
4 MELANZANE LUNGHE
2 SPICCHI DI AGLIO
3 RAMETTI DI BASILICO
3 CUCCH . DI YOGURT GRECO
2 CUCCH . DI PECORINO STAGIONATO
GRATTUGIATO ( facoltativo )
SALE
OLIO EVO
 
Lavare le melanzane, pulirle e tagliarle prima a metà e poi in quarti. Eliminare parte della polpa bianca, quindi tagliarle a cubetti.
Versare quattro cucchiai d'olio in una casseruola, profumarlo per qualche istante con l'aglio schiacciato, aggiungere le melanzane e lasciarle insaporire, mescolando bene. Salare, coprire e cuocere per circa 20' - 30', finché non saranno tenere. Aggiustare di sapore e fare intiepidire.
Frullare le melanzane con le foglie di basilico e il pecorino, aggiungendo a filo un paio di cucchiai d'olio. Unire lo yogurt e frullare ancora, fino ad avere una crema liscia.
Trasferirla in una ciotolina, coprirla e lasciarla riposare per un'ora.
Affettare il pane, tostarlo leggermente e servirlo con la crema.
 
Partecipo al contest di Magna Italia : Il tormentone dell'estate
 
 
 foto contestr blu