giovedì 28 aprile 2016

Qualcosa di verde

E dopo giorni caotici e bagnati , oggi si rimedia con un pizzico di quella magica radice giapponese, dal sapore pungente, aromatico e speziato, che stuzzica il palato, la gola e anche un po' la mente.


Tagliata di tonno

con avocado e salsa al wasabi














Ingredienti per 4 persone


700 G FILETTO DI TONNO ROSSO
2 AVOCADO
2 SPICCHI D'AGLIO NOVELLO
2 LIME
1 CIPOLLOTTO ROSSO
2 CUCCH. INI DI MIELE
BASILICO , ERBA COPOLLINA , MAGGIORANA , MENTA , ORIGANO
1 RAMETTO DI ROSMARINO , SALVIA E TIMO
1 LEMON GRASS
VINO BIANCO
SALSA DI SOIA
SALE
OLIO EVO

Per la salsa
150 G YOGURT BIANCO, TIPO GRECO
5 - 6 RAMETTI DI PREZZEMOLO
5 - 6 STELI D'ERBA CIPOLLINA
2 CUCCH . INI DI WASABI IN POLVERE
1 CUCCH . INO DI MIELE D'ACACIA
SALE
OLIO EVO


Preparare un emulsione, mescolando 5 - 6 cucchiai d'olio con il succo di mezzo lime, il miele e una spruzzata di salsa di soia. Adagiare il tonno in una pirofila,  irrorarlo con l'intingolo e profumarlo con gli aromi, l'aglio a fettine, il limon grass tritato e mezzo lime a spicchietti. Coprirlo e lasciarlo insaporire per almeno un'ora, girandolo di tanto in tanto. 






Nel frattempo, sbucciare gli avocado, dividerli a metà, privarli del nocciolo e spruzzarli subito con un po' di succo di lime, per non farli annerire. Tagliarli a dadini, riunirli in una terrina e bagnarli con il succo rimasto. Salarli, irrorarli con un filo d'olio e profumarli con un trito di erba cipollina e basilico.
Per la salsa : riunire nel boccale del frullatore lo yogurt, gli aromi tritati, il miele e il wasabi, aggiungere un pizzico di sale e un giro d'olio, quindi frullare il tutto, fino ad avere una crema densa e liscia.
Scaldare , in una padella, un filo d'olio con aglio e rosmarino, poi eliminarli e aggiungere il filetto, sgocciolato dalla marinata . Saltarlo su ogni lato, per circa 5' - 6', finché non sarà ben dorato all'esterno. Adagiarlo su un tagliere e aggiungere nella padella la marinata rimasta , filtrata, e una spruzzata di vino bianco. Alzare la fiamma e lasciare leggermente restringere il fondo.
Affettare il tonno tiepido, sistemarlo su un piatto, con la dadolata di avocado, irrorarlo con il fondo di cottura e servirlo con la salsa.

martedì 19 aprile 2016

Lasagne di Primavera

Non c'è nulla che faccia subito Primavera quanto un mazzo di asparagi, una cascata di pisellini brillanti e sodi o un bouquet di aromi appena colti . Eppure, l'idea di comporli in un unico piatto, non mi aveva neppure sfiorato, prima che la mia fruttivendola si prodigasse in allettanti consigli e suggerimenti al riguardo. E la scelta, neanche a dirlo, è caduta sulle lasagne. In fondo, quando si tratta del comfort food più familiare, rassicurante e godurioso che ci sia, vado in estasi pure io che, per la pasta, non faccio certo faville .
Così, già assaporando il paradiso, ho comprato il necessario e mi sono cimentata in questa versione primaverile della ricetta più amata da tutti i bambini. Peccato che il mio, con fare certosino, abbia eliminato dal piatto ogni traccia di asparagi e piselli ! Ma già, a lui , la stessa verdura piace solo ad anni alterni, e forse questo era l'anno sbagliato .



Lasagne

con asparagi , piselli e crescione



















Ingredienti per 6 persone


850 GR ASPARAGI BIANCHI DI BASSANO
450 GR PISELLI FRESCHI SGRANATI
200 GR LASAGNE SECCHE ALL'UOVO
1 CIPOLLA DOLCE
1 SPICCHIO D'AGLIO
1 MAZZETTO DI CRESCIONE
BESCIAMELLA *
MENTA
ZUCCHERO
SALE
OLIO EVO

* Per la besciamella
1 L DI LATTE
100 G BURRO
100 G FARINA
NOCE MOSCATA
SALE

Sciacquare gli asparagi, eliminare la parte finale, legnosa, del gambo ( più o meno 4 cm ), quindi con uno spelucchino, o pelapatate, raschiare lo strato esterno. Tagliarli a rotelle, tenendo intere le punte,  e farli insaporire per qualche minuto, in un'ampia padella, con un filo d'olio e mezza cipolla tritata. Salare, diluire con due mestolini d'acqua, coprire e cuocere 15'. Aggiungere le punte e continuare la cottura per altri 15' - 20' circa.
Cuocere anche i piselli con un filo d'olio, la mezza cipolla rimasta tritata, l'aglio schiacciato e un cucchiaino di zucchero, per circa 30', mescolando ogni tanto ( è importante che cuociano con il coperchio, altrimenti le bucce resteranno dure ). Salarli e continuare la cottura finché sono teneri, ma ancora al dente.
Preparare la besciamella : fondere il burro a fuoco basso, in un pentolino, meglio se antiaderente, spegnere e unire la farina setacciata, mescolando. Rimettere sul fuoco e diluire il roux , poco per volta, con il latte caldo, quindi salare, insaporire con la noce moscata e cuocere, sempre mescolando, finché la besciamella sarà addensata.
Per la pasta : scottare velocemente le lasagne in acqua bollente salata e, con l'aiuto della schiumarola, stenderle su un canovaccio pulito ( oppure usare le sfoglie a crudo, seguendo le indicazioni riportate nella confezione ).
Lavare e asciugare un mazzetto di crescione, quindi sfogliarlo e tritarlo finemente.
A questo punto assemblare il pasticcio : in una pirofila leggermente imburrata, stendere un velo di besciamella, quindi adagiare uno strato di lasagne, coprire con un po' di asparagi e piselli, cospargere con parte del trito di crescione e completare con due o tre mestoli di besciamella ( senza lasciare spazi vuoti ) e abbondante parmigiano . Procedere così fino a esaurimento degli ingredienti, terminando con besciamella e parmigiano .
Passare in forno a 180 ° per 20' - 25' ( dieci minuti in più, se si usa la pasta a crudo ) , avendo cura, gli ultimi 5', di accendere il grill per gratinare la superficie del pasticcio .
Lasciar riposare 10' prima di servire.




lunedì 11 aprile 2016

The mood of the day

Sarà che il lunedì necessita spesso di qualche stimolo, per ingranare, e sarà pure che le previsioni assicurano una settimana dal tepore quasi estivo,  fatto sta che oggi serviva proprio un pizzico di leggerezza e colore. 
In fondo, basta affidarsi a qualche delizia di stagione e provare .
Buona settimana


Roast beef

con germogli , caprino e salsa di fragole



















Ingredienti per 4 persone

800 G ROAST BEEF
2 RAMETTI DI TIMO  
2 FOGLIE DI ALLORO
2 RAMETTI DI MIRTO , ROSMARINO E SALVIA
2 SPICCHI DI AGLIO
SALE
SALE ROSSO DELLE HAWAII
VINO BIANCO
OLIO EVO

Per la salsa
200 G FRAGOLE
1 CIPOLLOTTO
MIELE DI ACACIA
SALE COMUNE
SALE ALLA VANIGLIA

Per completare
300 G FRAGOLE
CAPRINO SEMI STAGIONATO
GERMOGLI DI BROCCOLO ( oppure altri, a piacere )
BASILICO
MENTA
FIORI EDULI

Legare la carne, con lo spago da cucina, e adagiarla in una casseruola con gli spicchi d'aglio, pelati e divisi a metà, e gli aromi . Condire con un buon giro d'olio, coprire e lasciare insaporire per almeno 1h.
Trascorso il tempo, rosolarla su ogni lato, girandola con due mestoli di legno per non bucarla, finché non si sarà formata una crosticina dorata, quindi salarla. Abbassare un po' la fiamma e cuocere per altri 20' - 25', a seconda del tipo di cottura desiderata ( temperatura al cuore : 50° - 55° C per l'ideale roast beef al sangue ), sfumando con poco vino, se dovesse asciugarsi troppo.
Posizionare la carne su un tagliere e lasciarla intiepidire.  Nel frattempo, deglassare il fondo di cottura con un bicchiere di vino bianco, farlo leggermente restringere e filtrarlo.
Lavare le fragole e tagliarle a cubetti . Trasferirne metà in una terrina con 3- 4 foglie di basilico tagliuzzate e un paio di ciuffetti di menta .
Passare al setaccio le altre, per eliminare i semini, quindi frullarle con un cucchiaino di miele, un pizzico di sale comune e alla vaniglia, il cipollotto tritato e qualche cucchiaio del fondo di cottura della carne.
Affettare sottile il roast beef e disporlo su un piatto. Coprirlo con i germogli, lavati e asciugati, qualche fogliolina di basilico e menta e la dadolata di fragole e i fiori.
Salare con un pizzico di sale rosso, cospargere con il caprino e condire il tutto con il fondo di cottura rimasto e un po' di salsa, servendo la restante a parte.



lunedì 4 aprile 2016

Quel che resta della Pasqua

Passate le feste , rimane la più pericolosa delle tentazioni .
Pezzetti di uova sbucano ovunque e il dilemma, su come smaltirli, si rinnova puntuale, specie quando la voglia di dolci è già stata abbondantemente appagata.
Così, un bel giorno, meditando alla ricerca di un sano riciclo, di colpo l'illuminazione . . .


Insalatina di gamberi e asparagi

con burrata e polvere fondente



















Ingredienti per 4 persone


800 G CODE DI GAMBERO
600 G ASPARAGI BIANCHI
250 G BURRATA
2 - 3 RAMETTI DI TIMO
2 SPICCHI D'AGLIO
1 CIPOLLOTTO
1 LIME
BASILICO , ERBA CIPOLLINA , MENTA , ORIGANO , PREZZEMOLO
RADICE FRESCA DI ZENZERO (  circa 2 CM )
LATTE
OLIO EVO
SALE , SALE AFFUMICATO

CIOCCOLATO FONDENTE Q . B .


Lavare gli asparagi, eliminare la parte finale, legnosa, del gambo ( più o meno 4 cm ), quindi, con uno spelucchino, o pelapatate, raschiare lo strato esterno.
Riempire d'acqua un'asparagiera  (oppure una pentola stretta a bordi alti ), portarla a ebollizione e salarla leggermente.
Raccogliere gli asparagi a mazzetto e legarli con 2 giri di spago da cucina,  quindi sistemarli nell'apposito cestello e introdurlo nella pentola, avendo cura di tenere le punte fuori dall'acqua.
Coprire e cuocere per circa 15' - 20' , a seconda delle dimensioni, finché non saranno teneri . Scolarli, farli intiepidire e tagliarli a rotelle, lasciando intere le punte.





Sgusciare i gamberi, privarli del budellino e riunirli in una ciotola . Profumarli con l'aglio, pelato e affettato, il cipollotto pulito e tritato, gli aromi tagliuzzati, il timo, lo zenzero, pelato e tritato, e il lime a fettine . Cospargere con un pizzico sale affumicato, mescolare bene e trasferire i gamberi all'interno di un sacchettino per la cottura dietetica. Sigillarlo, sistemarlo in una pirofila e passarlo in forno a 180 ° per circa 15', finché non sarà bello gonfio .






Mescolare i gamberi con gli asparagi e condirli con un filo d'olio e un mazzetto di erba cipollina, tagliuzzata con le forbici, quindi salare e lasciare insaporire il tutto.
Nel frattempo, frullare la burrata con un paio di cucchiai di latte, un filo d'olio e un pizzico di sale.
Con l'aiuto di un coppa pasta, distribuire al centro di ogni piatto un po' di burrata, disporre sopra parte dell'insalatina e completare con la cioccolata, finemente grattugiata  .
Oppure formare con la burrata delle piccole quenelles , sistemarle sull'insalata e cospargere il tutto di cioccolata.


Partecipo al contest di Laura del blog Alchimia e Serena del blog Petit Patisserie in collaborazione con Babbi srl



banner_contest_blog_B