giovedì 29 novembre 2018

Hummus mania

Mi sciolgo al tepore di una passatina , impazzisco per la cecina e adoro falafel e altre piccole delizie . Ma se proprio vogliamo parlare di ceci, ammetto di nutrire una passione quasi maniacale per l'hummus . Un'incantevole salsina Mediorientale  a base di ceci , cumino , pasta di semi di sesamo ( tahina ), aglio e paprika , ormai famosa in tutto il mondo . 
Si prepara in un lampo , sprigionando un intenso profumo tostato e speziato , ed è irresistibile spalmata sul pane caldo o servita come accompagnamento di verdure crude e polpettine .
Io sarei capace di mangiarne quantità esagerate , semplicemente a cucchiaiate , e voi ?


Hummus 















Ingredienti per 4 persone

150 GR CECI SECCHI ( Oppure 400 gr di ceci già lessati )
2 CUCCH . INI DI TAHINA
1 SPICCHIO D'AGLIO
1/2 LIMONE BIO
CUMINO
PAPRIKA
PREZZEMOLO
SALE
OLIO EVO

Raccogliere i ceci in una terrina piena d'acqua e lasciarli in ammollo per almeno 12h  .
Al termine , sciacquarli abbondantemente , trasferirli in una pentola a bordi alti , coprirli a filo d'acqua e cuocerli , a fuoco dolce, per circa 2 h, o finché non saranno teneri, salando solo a fine cottura.
Scolare i ceci, conservando un mestolino della loro acqua , lasciarli intiepidire e strofinarli delicatamente tra le mani per eliminare la pellicina che li ricopre.
Riunirli nel bicchiere del frullatore , oppure del minipimer , con uno spicchio d'aglio , una spruzzata di succo di limone, la tahina , un cucchiaino di cumino e una spolverata di paprika , quindi salare , aggiungere 4 cucchiai d'olio e frullare , fino ad avere una crema densa e liscia . Nel caso in cui la salsa risultasse troppo consistente o grumosa , unire un po' d'acqua di cottura dei ceci e frullare ancora. 
Aggiustare l'hummus di sapore, trasferirlo in una ciotola e completare con un filo d'olio , un pizzico di paprika e del prezzemolo tritato . Servirlo con la classica pita calda, crostini ,  focaccine o crudités .





mercoledì 21 novembre 2018

Agrodolci sapori

Capita che una mattina ti svegli intirizzita , spalanchi i balconi e ti accorgi che , oltre le nuvole , fanno capolino le prime cime innevate . Ti godi l'atmosfera ovattata , prima che il candore si dissolva al sole, e rifuggi il gelo preparando il piatto più familiare , profumato e succulento che ci sia .




Faraona in tegame

con aceto balsamico , arancia e miele




















Ingredienti per 4 persone

1 FARAONA TAGLIATA A PEZZI
3 ARANCE BIO
2 CUCCH. DI MIELE DI ACACIA
2 SPICCHI D'AGLIO
2 RAMETTI DI ROSMARINO , SALVIA , TIMO
2 FOGLIE ALLORO
6 BACCHE DI GINEPRO
2 CHIODI DI GAROFANO
1 CIPOLLOTTO
1 BICCH . DI ACETO BALSAMICO
NOCE MOSCATA
ZUCCHERO DI CANNA
VINO BIANCO
SALE
OLIO EVO

Privare la faraona della pelle.
Riunire in una ciotola, il succo di due arance, un bicchiere di vino , l'aceto , il miele e mescolare il tutto. Profumare con gli aromi, le spezie , gli spicchi d'aglio divisi a metà e il cipollotto tritato. Immergere i pezzi di faraona nella marinata  , coprire e lasciare riposare, al fresco, per almeno 1 h.







Trascorso il tempo , sgocciolare bene i pezzi di faraona e sistemarli in un ampio tegame con un giro d'olio , gli aromi e l'aglio della marinata. Rosolarli a fuoco vivace per qualche minuto, girandoli su ogni lato, quindi salarli , sfumarli con il vino e ,bagnarli con l'intingolo filtrato. 
Coprire, abbassare la fiamma e cuocere per circa 1 h e 20', girando la carne di tanto in tanto.
Al termine, aggiungere  l'arancia rimasta , lavata e tagliata a fettine sottili , cospargere con un cucchiaino di zucchero di canna e lasciare leggermente restringere il fondo di cottura .
Trasferire la faraona su un piatto con le fette d'arancia e irrorare  il tutto con il sughetto caldo .


lunedì 12 novembre 2018

Comfort food d'Autunno

Un po' per rimediare a questo novembre così umido e piovoso , un po' per approfittare degli ultimi porcini di stagione, ma soprattutto perché era l'immancabile profumo delle mie domeniche di bambina . 
Se poi ci mettiamo che oggi finalmente splende il sole, allora il lunedì mi sembra un po' meno lunedì .
Buona settimana




Sottofiletto di manzo al Chianti

con funghi porcini

















Ingredienti per 6 persone

1,2 KG SOTTOFILETTO DI MANZO
5 BACCHE DI GINEPRO
5 CHIODI DI GAROFANO
2 SPICCHI DI AGLIO
1 CIPOLLOTTO
1,5 BICCH . DI CHIANTI
SENAPE DELICATA
WORCESTER SAUCE
1 RAMETTO DI : MIRTO , SALVIA , ROSMARINO, TIMO
2 FOGLIE DI ALLORO
SALE
OLIO EVO

Per i funghi:
1 KG PORCINI FRESCHI
1 SPICCHIO DI AGLIO
2 RAMETTI DI NEPITELLA
OLIO EVO
SALE


Sistemare la carne in una pirofila, irrorarla con un bicchiere di olio e profumarla con  gli spicchi d'aglio divisi a metà, il cipollotto affettato, qualche goccia di worcester sauce, gli aromi e le spezie. Coprire la pirofila e conservare la carne al fresco per almeno un'ora, girandola di tanto in tanto.
Nel frattempo, preparare i porcini : con un coltellino affilato, raschiare bene i gambi, per eliminare ogni residuo terroso, quindi pulire delicatamente i funghi con un panno umido.  Affettarli e farli insaporire in un tegame con l'aglio schiacciato, la nepitella e un giro d'olio. Salarli, coprirli e cuocerli per circa 30' - 40'.
Pennellare il sottofiletto con la senape e trasferirlo in una casseruola, con l'olio della marinata filtrato. Rosolarlo a fuoco medio per circa 20' per parte, salando solo la parte già dorata ( temperatura al cuore 50° - 55° per l'ideale cottura al sangue) . Posizionare la carne su un tagliere e lasciar riposare per 10'.
Rimettere intanto la casseruola sul fuoco, deglassare il fondo di cottura con il vino  rosso e farlo addensare leggermente, mescolando con una piccola frusta. 
Affettare la carne non troppo sottile e allinearla su un piatto . Irrorarla con il suo sughetto, ben caldo , e servirla con i funghi .