mercoledì 21 novembre 2018

Agrodolci sapori

Capita che una mattina ti svegli intirizzita , spalanchi i balconi e ti accorgi che , oltre le nuvole , fanno capolino le prime cime innevate . Ti godi l'atmosfera ovattata , prima che il candore si dissolva al sole, e rifuggi il gelo preparando il piatto più familiare , profumato e succulento che ci sia .




Faraona in tegame

con aceto balsamico , arancia e miele




















Ingredienti per 4 persone

1 FARAONA TAGLIATA A PEZZI
3 ARANCE BIO
2 CUCCH. DI MIELE DI ACACIA
2 SPICCHI D'AGLIO
2 RAMETTI DI ROSMARINO , SALVIA , TIMO
2 FOGLIE ALLORO
6 BACCHE DI GINEPRO
2 CHIODI DI GAROFANO
1 CIPOLLOTTO
1 BICCH . DI ACETO BALSAMICO
NOCE MOSCATA
ZUCCHERO DI CANNA
VINO BIANCO
SALE
OLIO EVO

Privare la faraona della pelle.
Riunire in una ciotola, il succo di due arance, un bicchiere di vino , l'aceto , il miele e mescolare il tutto. Profumare con gli aromi, le spezie , gli spicchi d'aglio divisi a metà e il cipollotto tritato. Immergere i pezzi di faraona nella marinata  , coprire e lasciare riposare, al fresco, per almeno 1 h.







Trascorso il tempo , sgocciolare bene i pezzi di faraona e sistemarli in un ampio tegame con un giro d'olio , gli aromi e l'aglio della marinata. Rosolarli a fuoco vivace per qualche minuto, girandoli su ogni lato, quindi salarli , sfumarli con il vino e ,bagnarli con l'intingolo filtrato. 
Coprire, abbassare la fiamma e cuocere per circa 1 h e 20', girando la carne di tanto in tanto.
Al termine, aggiungere  l'arancia rimasta , lavata e tagliata a fettine sottili , cospargere con un cucchiaino di zucchero di canna e lasciare leggermente restringere il fondo di cottura .
Trasferire la faraona su un piatto con le fette d'arancia e irrorare  il tutto con il sughetto caldo .


31 commenti:

  1. Ciao Lisa...circa 3 ore fa (erano le 4) sono venuta a fare un giro nel tuo bellissimo blog alla ricerca di nuove bontà!!! Ora eccoti qui con questa buonissima faraona, un piatto davvero bellissimo, ideale sulla tavola delle feste, ti abbraccio, buona serata!!

    RispondiElimina
  2. Una bellissima proposta... elegante, raffinata un'ottima idea per le prossime festività!!!

    RispondiElimina
  3. Bello questo piatto!!Dovrei tenerlo in considerazione per Natale per non fare il solito pollo arrosto!!

    RispondiElimina
  4. Mi fa davvero piacere Gwendy. Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Quanta eleganza in questo piatto! Buonissimi i sapori agrodolci che ben si sposano alla carne della faraona. Un piatto perfetto per la tavola delle feste. Buona giornata :)

    RispondiElimina
  6. La faraona mi piace molto di più del pollo e per le prossime feste può essere un'ottima alternativa. Poi seguendo la tua ricetta sarà sicuramente il massimo. Complimenti per la presentazione, sempre elegante e raffinata. Buona serata cara.

    RispondiElimina
  7. Carissima Lisa, cucino spesso la faraona, più ancora del pollo o tacchino, la faccio con la frutta (adoro il binomio) e quindi la tua ricetta mi piace tantissimo! Ma proprio tanto-tanto. La presentazione beh... di gran classe come di consueto 😉 baci grandi 🥰

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io amo particolarmente la faraona , specie con la frutta . Grazie mille Simo dei bellissimi complimenti. Tanti baci

      Elimina
  8. Io non sono molto brava a cucinare la carne, ma quando vedo queste meraviglie mi sembra tutto più facile, mi hai fatto venire una voglia che quasi quasi vado dal macellaio e la preparo per domenica! Che piatto favoloso! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se crederci, sei così brava tu !!!!!! Sono certa che ti verrà benissimo . Un abbraccio cara Ely

      Elimina
  9. un piatto favoloso e anche molto elegante, lo trovo perfetto per le prossime feste natalizie. ricetta copiata!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  10. NON AMO LA CARNE MA CREDO CHE PREPARATA DA TE LA MANGEREI DI SICURO, BRAVA!!!bACI sABRY

    RispondiElimina
  11. Spettacolare. davvero un bellissimo piatto, sontuoso ed elegante, da tenere presente per le prossime festività.
    Mi strapiace!! Tanti bacetti, mia cara Lisa e l'augurio di una bellissima settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una domanda tecnica: il gusto finale è marcatamente agrodolce o può essere apprezzata anche da chi non ama il connubio dolce/salato? (mi informo per i soliti rompiscatole dai gusti difficili...). Chiedo perchè per esempio io faccio il tacchino all'arancia ma alla fine il dolce non si sente per niente, allora posso intortarli facilmente... vero è però che non ci metto il miele..in questo caso, che dici? (magari posso eliminare l'ultimo passaggio dello zucchero di canna) Grazie lisetta, scusa per le domande, ma è che la ricetta mi piace davvero tanto e io vorrei proprio farla per Natale!!!

      Elimina
    2. Sono felice di averti conquistato con questa faraona, in cui forse un lieve retrogusto dolce è percettibile , ma non invasivo. Sicuramente eliminando l'ultimo passaggio, si sentirà di più l'aroma deciso dell'aceto . Viene buonissima lo stesso, ho provato anch'io . Un grande abbraccio Luna bella e fammi sapere

      Elimina
  12. Che spettacolo!!! Si respira già aria di feste natalizie...
    Baci

    RispondiElimina
  13. non ho mai cucinato la faraona ma mi ispira talmente tanto che non vedo l'ora di provarla anche io!

    RispondiElimina
  14. Un piatto perfetto per le feste, molto invitante, brava!

    RispondiElimina
  15. Ciao Lisa!!! Eh si, le prime cime innevate, il primo freddo.... E piatti meravigliosi come quelli che ci presenti te, mi scaldano l'animo!!!
    La faraona è una carne che non mangio da moltissimo. Quando ero piccola, i miei genitori le alleva a o, ma ora non saprei dove trovarla.. Ed è un peccato perché questo piatto mi piace proprio tanto!!! Un abbraccio grande

    RispondiElimina