domenica 23 dicembre 2018

Christmas in the air

Finalmente la magia dorata del Natale aleggia nell'aria , puntuale , familiare e rassicurante.
Io mi preparo alla festa incantata di sempre e vi auguro un Natale scintillante.

 Che siano solo istanti preziosi , regali inattesi , leggerezza e ottimo cibo .





Scampi marinati alla melagrana e arancia
con avocado e salsa alla curcuma
















Ingredienti per 4 persone

16 - 20 SCAMPI FRESCHISSIMI ( già abbattuti )
2 ARANCE BIO
1 MELAGRANA
1 AVOCADO
1 LIMONE BIO
1 CIPOLLOTTO ROSSO
1 SPICCHIO D'AGLIO
MISTICANZA
BASILICO , ERBA CIPOLLINA ,
1 CUCCH . MIELE DI ACACIA
SALE AFFUMICATO
SALE ROSA
OLIO EVO

Per la salsa
2 TUORLI SODI
2 CUCCH . INI MIELE
1 CUCCH . INO DI SENAPE
1 CUCCH . INO DA CAFFE' DI CURCUMA
100 G YOGURT GRECO
SALE
OLIO EVO


Sciacquare gli scampi, sgusciarli ed eliminare il budellino , che si trova lungo il dorso. Allinearli in una pirofila, salarli e insaporirli con gli aromi e l'aglio a fettine.
Spremere un'arancia , mezzo limone e mezza melagrana ( sgranare l'altra metà e tenere da parte i chicchi ). Filtrare il succo ed emulsionarlo con il miele e un giro abbondante d'olio, quindi versare l'intingolo sui crostacei, coprirli e passarli in frigorifero per almeno 1 ora.
Nel frattempo, preparare la salsa : frullare i tuorli con un pizzico di sale, il miele, la senape e la curcuma, unendo l'olio a filo, fino ad avere un composto liscio e ben montato. Aggiungere lo yogurt e frullare ancora , quindi trasferire la salsa in una ciotola e passare in frigo a rassodare per 1 h.
Poco prima di servire, dividere a metà l'avocado, eliminare il nocciolo , sbucciarlo e tagliarlo a dadini. Spruzzarlo subito con il succo di limone, per non farlo annerire,  e riunirlo in una terrina con il cipollotto tritato e i chicchi di melagrana tenuti da parte. Salare , irrorare con un filo d'olio e amalgamare il tutto con cura.
Mondare l'insalata e distribuirla in un piatto con l'avocado, quindi profumare con qualche fogliolina di basilico e completare con gli scampi  , ben sgocciolati . Irrorare con un filo d'olio e servire con la salsa .

















lunedì 17 dicembre 2018

Profumo di spezie

Vi confesso che l'ozio beato di una mattina pigra e un po' grigia, mi sembrava ormai un lusso irraggiungibile . Invece oggi mi godo un briciolo di quiete , prima di essere risucchiata dal frenetico vortice pre-natalizio , e vi racconto un piatto che amo alla follia . Un po' perché riempie l'aria di avvolgenti sentori speziati e fruttati e un po' perché sprigiona , ad ogni boccone, un aroma intenso , caldo e pungente . Io lo preparo praticamente da sempre ,  ma se per caso voi non aveste la mia stessa smania per polveri dorate e altre magie,  usate il curry, che in fondo  le comprende più o meno tutte.



Pollo speziato
con mela , lime e yogurt



















Ingredienti per 6 persone 

1 KG PETTO DI POLLO
200 ML DI PANNA FRESCA
200 GR YOGURT BIANCO ( Oppure brodo vegetale al posto della panna e 400 gr yogurt )
4 POMODORI RAMATI ( circa 550 gr )
3 FOGLIE D'ALLORO E 1 RAMETTO DI SALVIA E TIMO
3 LIME
2 MELE GIALLE
2 SPICCHI D'AGLIO
1 CIPOLLA DOLCE
4 - 5 CHIODI DI GAROFANO
4 - 5 FETTINE DI ZENZERO FRESCO
2 - 3 CAPSULE DI CARDAMOMO
3 CUCCH . INI DI CURCUMA
2 CUCCH . INI DI CUMINO
1 CUCCH . INO DI CANNELLA
NOCE MOSCATA
1 PEPERONCINO
ZUCCHERO DI CANNA
FARINA
SALE
OLIO EVO

Per il riso pilaf
300 GR RISO BASMATI
1 CHIODO DI GAROFANO
1 FOGLIA D'ALLORO
SALE
OLIO EVO


Tagliare il pollo a cubotti , infarinarli e rosolarli a fuoco medio con un filo d'olio , gli aromi , i chiodi di garofano e il cardamomo , finché non saranno dorati ( circa 20' ) .
Nel frattempo frullare la cipolla con l'aglio e lo zenzero  .
Sbucciare le mele , detorsolarle , grattugiare e spruzzarle con qualche goccia di succo di lime . Sbucciare i pomodori , privarli dei semi e ridurli in minuscola dadolata ( oppure frullarli ) .
Salare il pollo e profumarlo con abbondante noce moscata, il peperoncino , le altre spezie e la pasta di cipolla , aglio e zenzero . Amalgamare con cura , lasciare insaporire il tutto per qualche minuto e unire le mele  e il succo di due lime . Aggiungere infine i pomodori , cospargere con un cucchiaino di zucchero di canna, mescolare bene e diluire con la panna ( oppure con un paio di mestoli di brodo ) . Coprire e cuocere , a fuoco dolce , per circa 30' - 40' .
Poco prima del termine , eliminare gli aromi , mantecare con lo yogurt , alzare la fiamma e lasciare addensare leggermente il fondo .
Sciacquare il riso , asciugarlo e tostarlo velocemente in un tegame con un filo d'olio , un chiodo di garofano e una foglia d'alloro . Versare 600 ml di acqua calda salata ( oppure brodo vegetale ) , coprire e cuocere per circa 10' - 12' , o quanto indicato nella confezione . A cottura ultimata , il riso avrà assorbito tutta l'acqua . Spegnere il fuoco , trasferirlo in una terrina , sgranarlo con la forchetta e tenerlo in caldo .
Sistemare il pollo in un piatto con il suo intingolo, decorarlo con fettine di lime e servirlo con il riso pilaf .




giovedì 29 novembre 2018

Hummus mania

Mi sciolgo al tepore di una passatina , impazzisco per la cecina e adoro falafel e altre piccole delizie . Ma se proprio vogliamo parlare di ceci, ammetto di nutrire una passione quasi maniacale per l'hummus . Un'incantevole salsina Mediorientale  a base di ceci , cumino , pasta di semi di sesamo ( tahina ), aglio e paprika , ormai famosa in tutto il mondo . 
Si prepara in un lampo , sprigionando un intenso profumo tostato e speziato , ed è irresistibile spalmata sul pane caldo o servita come accompagnamento di verdure crude e polpettine .
Io sarei capace di mangiarne quantità esagerate , semplicemente a cucchiaiate , e voi ?


Hummus 















Ingredienti per 4 persone

150 GR CECI SECCHI ( Oppure 400 gr di ceci già lessati )
2 CUCCH . INI DI TAHINA
1 SPICCHIO D'AGLIO
1/2 LIMONE BIO
CUMINO
PAPRIKA
PREZZEMOLO
SALE
OLIO EVO

Raccogliere i ceci in una terrina piena d'acqua e lasciarli in ammollo per almeno 12h  .
Al termine , sciacquarli abbondantemente , trasferirli in una pentola a bordi alti , coprirli a filo d'acqua e cuocerli , a fuoco dolce, per circa 2 h, o finché non saranno teneri, salando solo a fine cottura.
Scolare i ceci, conservando un mestolino della loro acqua , lasciarli intiepidire e strofinarli delicatamente tra le mani per eliminare la pellicina che li ricopre.
Riunirli nel bicchiere del frullatore , oppure del minipimer , con uno spicchio d'aglio , una spruzzata di succo di limone, la tahina , un cucchiaino di cumino e una spolverata di paprika , quindi salare , aggiungere 4 cucchiai d'olio e frullare , fino ad avere una crema densa e liscia . Nel caso in cui la salsa risultasse troppo consistente o grumosa , unire un po' d'acqua di cottura dei ceci e frullare ancora. 
Aggiustare l'hummus di sapore, trasferirlo in una ciotola e completare con un filo d'olio , un pizzico di paprika e del prezzemolo tritato . Servirlo con la classica pita calda, crostini ,  focaccine o crudités .





mercoledì 21 novembre 2018

Agrodolci sapori

Capita che una mattina ti svegli intirizzita , spalanchi i balconi e ti accorgi che , oltre le nuvole , fanno capolino le prime cime innevate . Ti godi l'atmosfera ovattata , prima che il candore si dissolva al sole, e rifuggi il gelo preparando il piatto più familiare , profumato e succulento che ci sia .




Faraona in tegame

con aceto balsamico , arancia e miele




















Ingredienti per 4 persone

1 FARAONA TAGLIATA A PEZZI
3 ARANCE BIO
2 CUCCH. DI MIELE DI ACACIA
2 SPICCHI D'AGLIO
2 RAMETTI DI ROSMARINO , SALVIA , TIMO
2 FOGLIE ALLORO
6 BACCHE DI GINEPRO
2 CHIODI DI GAROFANO
1 CIPOLLOTTO
1 BICCH . DI ACETO BALSAMICO
NOCE MOSCATA
ZUCCHERO DI CANNA
VINO BIANCO
SALE
OLIO EVO

Privare la faraona della pelle.
Riunire in una ciotola, il succo di due arance, un bicchiere di vino , l'aceto , il miele e mescolare il tutto. Profumare con gli aromi, le spezie , gli spicchi d'aglio divisi a metà e il cipollotto tritato. Immergere i pezzi di faraona nella marinata  , coprire e lasciare riposare, al fresco, per almeno 1 h.







Trascorso il tempo , sgocciolare bene i pezzi di faraona e sistemarli in un ampio tegame con un giro d'olio , gli aromi e l'aglio della marinata. Rosolarli a fuoco vivace per qualche minuto, girandoli su ogni lato, quindi salarli , sfumarli con il vino e ,bagnarli con l'intingolo filtrato. 
Coprire, abbassare la fiamma e cuocere per circa 1 h e 20', girando la carne di tanto in tanto.
Al termine, aggiungere  l'arancia rimasta , lavata e tagliata a fettine sottili , cospargere con un cucchiaino di zucchero di canna e lasciare leggermente restringere il fondo di cottura .
Trasferire la faraona su un piatto con le fette d'arancia e irrorare  il tutto con il sughetto caldo .


lunedì 12 novembre 2018

Comfort food d'Autunno

Un po' per rimediare a questo novembre così umido e piovoso , un po' per approfittare degli ultimi porcini di stagione, ma soprattutto perché era l'immancabile profumo delle mie domeniche di bambina . 
Se poi ci mettiamo che oggi finalmente splende il sole, allora il lunedì mi sembra un po' meno lunedì .
Buona settimana




Sottofiletto di manzo al Chianti

con funghi porcini

















Ingredienti per 6 persone

1,2 KG SOTTOFILETTO DI MANZO
5 BACCHE DI GINEPRO
5 CHIODI DI GAROFANO
2 SPICCHI DI AGLIO
1 CIPOLLOTTO
1,5 BICCH . DI CHIANTI
SENAPE DELICATA
WORCESTER SAUCE
1 RAMETTO DI : MIRTO , SALVIA , ROSMARINO, TIMO
2 FOGLIE DI ALLORO
SALE
OLIO EVO

Per i funghi:
1 KG PORCINI FRESCHI
1 SPICCHIO DI AGLIO
2 RAMETTI DI NEPITELLA
OLIO EVO
SALE


Sistemare la carne in una pirofila, irrorarla con un bicchiere di olio e profumarla con  gli spicchi d'aglio divisi a metà, il cipollotto affettato, qualche goccia di worcester sauce, gli aromi e le spezie. Coprire la pirofila e conservare la carne al fresco per almeno un'ora, girandola di tanto in tanto.
Nel frattempo, preparare i porcini : con un coltellino affilato, raschiare bene i gambi, per eliminare ogni residuo terroso, quindi pulire delicatamente i funghi con un panno umido.  Affettarli e farli insaporire in un tegame con l'aglio schiacciato, la nepitella e un giro d'olio. Salarli, coprirli e cuocerli per circa 30' - 40'.
Pennellare il sottofiletto con la senape e trasferirlo in una casseruola, con l'olio della marinata filtrato. Rosolarlo a fuoco medio per circa 20' per parte, salando solo la parte già dorata ( temperatura al cuore 50° - 55° per l'ideale cottura al sangue) . Posizionare la carne su un tagliere e lasciar riposare per 10'.
Rimettere intanto la casseruola sul fuoco, deglassare il fondo di cottura con il vino  rosso e farlo addensare leggermente, mescolando con una piccola frusta. 
Affettare la carne non troppo sottile e allinearla su un piatto . Irrorarla con il suo sughetto, ben caldo , e servirla con i funghi .





martedì 30 ottobre 2018

L'Autunno all'improvviso

Quando capitano giorni afflitti da un cielo più nero di una notte senza stelle e dall'eco assordante di una pioggia senza fine, basta affidarsi al magico potere di un piatto di gnocchi , per sorridere al mondo e non pensarci più .




Gnocchi morbidi di zucca e curcuma

con finferli e caprino stagionato



















Ingredienti per  6 persone

1,2 KG ZUCCA GIA' PULITA
FARINA
100 GR RICOTTA
1 CIPOLLA DOLCE
2 UOVA
1 RAMETTO DI SALVIA
1 FOGLIA DI ALLORO
100 GR PARMIGIANO REGGIANO
CURCUMA
NOCE MOSCATA
SALE
OLIO EVO

Per i funghi
1 KG FINFERLI
1 SPICCHIO D'AGLIO
2 RAMETTI DI NEPITELLA
SALE
OLIO EVO

Per completare
CAPRINO STAGIONATO DEL MONTELLO
2 RAMETTI DI NEPITELLA



Eliminare la parte finale, terrosa, dai gambi dei finferli, lavarli accuratamente, uno ad uno,
asciugarli  e tagliare a tocchetti .
In un tegame, insaporire 4 - 5 cucchiai d'olio con l'aglio e un paio di rametti di nepitella. Aggiungere i funghi, mescolare bene, salarli e cuocerli coperti, per circa 1h, finché non saranno teneri .
Tagliare la zucca a cubetti e riunirla in una casseruola con la cipolla tritata , la salvia , l'alloro e un filo d'olio . Lasciare insaporire il tutto, a fuoco dolce, per alcuni minuti, quindi salare, coprire e cuocere per circa 40', mescolando di tanto in tanto . 
Quando la zucca sarà disfatta, eliminare gli aromi , alzare la fiamma e farla asciugare bene, quindi lasciarla intiepidire e frullarla . Aggiungere la ricotta, il parmigiano, le uova, una punta di curcuma e la noce moscata, e frullare ancora. Versare gradualmente la farina e amalgamare il tutto con cura fino ad avere un composto liscio e sodo . Coprire l'impasto e farlo riposare per almeno 30'.
Portare a ebollizione abbondante acqua salata .
Con l'aiuto di due cucchiai, modellare pochi gnocchi per volta e lasciarli via via scivolare nell'acqua. Scolarli, con l'aiuto di una schiumarola, non appena tornano a galla, e adagiarli in una pirofila. Ripetere l'operazione, fino a esaurimento dell'impasto.
Condire gli gnocchi con i funghi e completare con il caprino a lamelle e qualche fogliolina di nepitella .





venerdì 19 ottobre 2018

Guazzetto di mare

Il tepore di fine estate nel cuore di Ottobre , l'azzurro intenso del cielo , quel briciolo di tempo , che mi mancava, per assaporare un po' di leggerezza e il profumo di qualcosa di buono a cui pensare . 
Insomma, sarà un weekend bellissimo  .



Calamaretti con crema di datterini 

e crostini all'origano


















Ingredienti per 4 persone


1,2 KG CALAMARETTI
1 RAMETTO DI ROSMARINO
1 SPICCHIO D'AGLIO
SCORZETTA DI LIMONE BIO
BASILICO
VINO BIANCO
SALE
OLIO EVO

Per la crema
600 - 700 GR POMODORINI DATTERINI
1 CIPOLLOTTO ROSSO
1 SPICCHIO D'AGLIO
1 PEPERONCINO FRESCO
1 CUCCH . DI ZUCCHERO DI CANNA
BASILICO
SALE
BASILICO
OLIO

1 FILONCINO DI PANE
1 SPICCHIO D'AGLIO 
ORIGANO 
OLIO EVO

Lavare i datterini , asciugarli e riunirli nel bicchiere del frullatore con il cipollotto tritato ,  l'aglio sbucciato , il peperoncino ,  una decina di foglie di basilico , una presa di sale e lo zucchero. Versare un giro d'olio e frullare fino ad avere una salsa densa e liscia . Travasarla in una ciotola e aggiustarla di sapore.
Preparare i calamaretti . Separare la testa dalla sacca ,  in modo che fuoriescano le interiora , svuotarla di eventuali residui e sfilare la penna trasparente . Eliminare anche gli occhi e il becco , posto al centro dei tentacoli , e sciacquarli abbondantemente. Tagliarli a striscioline e saltarli in padella con un filo d'olio , l'aglio , il rosmarino e un paio di scorzette di limone , per circa 2' - 3' . Salarli , sfumarli con il vino , coprirli e cuocerli per circa 20' , finché non saranno teneri .
Nel frattempo tagliare il pane a fettine , strofinarle con l'aglio e cospargerle con abbondante origano . Irrorare con un filo d'olio e tostarle in forno per una decina di minuti .
Aggiungere ai calamaretti la crema di datterini preparata , amalgamare con cura e cuocere per altri 2' - 3' . Spegnere il fuoco e profumare il tutto con qualche fogliolina di basilico .
Servire il guazzetto tiepido o caldo con i crostini .




mercoledì 3 ottobre 2018

Grigliata dolce salata

Settembre è scivolato distrattamente , così senza un perché.
Ma oggi , rifuggo il torpore post vacanziero e , prima di cedere all'Autunno , approfitto delle ultime pesche dolci e succose , accendo la griglia e mi affido al condimento più godurioso che sia : il Chimichurri , ovvero una salsina di origine argentina , a base di prezzemolo  , origano , aglio  e limone , dal sapore intenso e articolato . Carpire i segreti della ricetta perfetta , è stata impresa ardua, se non impossibile, viste le infinite varianti che annovera ; unico suggerimento condiviso è quello di tritare gli ingredienti a mano , al fine di preservarne l'aroma . 
Detto ciò , vi confesso ,  senza alcun rimpianto , di avere drasticamente ridotto la quantità d'aglio ( l'originale ne prevede almeno 2 - 3 spicchi ) , smorzato il lieve retrogusto amaro con il miele e , eresia delle eresie , usato il mixer . Morale , la salsa era una meraviglia e , con la carne e le pesche , ci stava d'incanto .



Braciola di vitello

con pesche grigliate e salsa Chimichurri
















Ingredienti per 4 persone

4 BRACIOLE DI VITELLO
4 FOGLIE DI ALLORO
4 RAMETTI DI ROSMARINO
4 PESCHE NETTARINE TARDIVE 
1 SPICCHIO D'AGLIO
BASILICO
ZUCCHERO DI CANNA

Per la salsa
1 MAZZO DI PREZZEMOLO ( circa 80 gr )
5 - 6 RAMETTI DI ORIGANO FRESCO
2 RAMETTI DI MENTUCCIA
1 CIPOLLOTTO ROSSO GRANDE
1 SPICCHIO D'AGLIO
1 PEPERONCINO ROSSO
1 LIMONE BIO
MIELE DI ACACIA
ACETO DI MELE
SALE
OLIO EVO


Per la salsa : lavare gli aromi, asciugarli e tritarli finemente con il cipollotto , l'aglio , il peperoncino e qualche scorzetta di limone . Trasferire il trito in una ciotola , salare e unire una spruzzata di aceto e limone, un cucchiaio di miele e l'olio poco per volta, sempre mescolando fino ad avere un composto denso e ben amalgamato ( oppure frullare velocemente tutti gli ingredienti versando l'olio a filo ) . Coprire la salsa e lasciarla riposare per qualche ora al fresco .
Sistemare le braciole su un piatto, profumarle con gli aromi e l'aglio e farle insaporire almeno 30' .
Lavare le pesche , asciugarle , tagliarle a spicchi e spruzzarle con poco succo di limone per non farle annerire.
Scaldare bene una bistecchiera, cospargerla di sale e cuocere le braciole a fuoco medio circa 5' per parte, quindi trasferirle su un piatto e tenerle in caldo .
Grigliare anche le pesche , con un pizzico di zucchero di canna , per un paio di minuti , quindi sistemarle nel piatto con la carne .
Aggiustare il tutto di sapore , irrorare con filo d'olio e servire con la salsa .

martedì 17 luglio 2018

Un ' estate ci salverà

Insomma, è metà luglio , fa caldo e io non sogno altro che spiagge assolate , orizzonti turchesi , musica nell'aria e ozio beato . Così  , cullandomi all'idea della fuga perfetta , cedo al gusto fresco , aromatico e fruttato di un'insalata e vi auguro l'estate più scintillante e spensierata che ci sia .


Buone Vacanze


Insalata di pollo

con pesche , olive , anacardi e

salsa all 'erba cipollina e yogurt





















Ingredienti per 4  - 6 persone

Per il pollo
1 petto di pollo
2 chiodi di garofano
2 bacche di ginepro
2 foglie di alloro
2 rametti di origano , rosmarino , salvia e timo
noce moscata
sale
olio evo

Per l'insalatina
3 - 4 pesche noci
4 - 5 cucch . di olive nere taggiasche
4 - 5 cucch . di anacardi salati
1/2 cipolla rossa di tropea ( 1 se è piccola )
1 lime
basilico , maggiorana e mentuccia
Misticanza

Per la salsa
200 g yogurt greco
2 cucch . ini di miele
2 cucch . ini di senape
1 mazzetto di erba cipollina
sale
olio evo


Tagliare il pollo a bocconcini regolari. 
Versare nel wok, oppure in una padella antiaderente , un filo d'olio e farlo insaporire con l'aglio schiacciato , le spezie e gli aromi . Aggiungere il pollo e saltarlo a fuoco medio per circa 20', finché non sarà dorato , quindi salarlo e cospargerlo con un pizzico di noce moscata . Cuocere per altri 2' - 3' mescolando , spegnere , coprire il pollo e  lasciarlo intiepidire .
Per la salsa : riunire nel boccale del frullatore lo yogurt, l'erba cipollina tritata , il miele, la senape , un pizzico di sale e un giro d'olio, quindi frullare il tutto, fino ad avere una crema densa e liscia.
Lavare le pesche , tagliarle a fettine, riunirle in una terrina e spruzzarle con il succo di lime . Unire le olive , la cipolla affettata sottile , gli anacardi , i bocconcini di pollo e irrorare con un filo d'olio. Profumare con foglioline di basilico , maggiorana e mentuccia e amalgamare il tutto con cura.
Mondare la misticanza , trasferirla in un grande piatto e salarla leggermente . Aggiungere l'insalatina di pollo preparata , qualche aroma e servire con la salsa .