mercoledì 22 novembre 2017

Voglia di tartare

E poi basta il primo brivido di freddo, per trasformare di colpo la casa in un sanatorio . Così , nel tentativo di difendermi da starnuti, colpi di tosse , febbre e quant'altro, un piccolo sfizio me lo dovevo pur concedere.



Tartare di salmone
con burrata affumicata , cavolo cappuccio 

e coulis di cachi























Ingredienti per 4 persone


500 G FILETTO DI SALMONE ABBATTUTO
1 BURRATINA AFFUMICATA
1 ARANCIA
1 LIME
1 CUCCH . MIELE DI ACACIA
SALSA DI SOIA
BASILICO , TIMO
CURCUMA
OLIO EVO
SALE AFFUMICATO
SALE ROSA DELL ' HIMALAYA

Per coulis
2 CACHI
2 CUCCH . INI DI MIELE DI ACACIA
1 CUCCH . INO DI SENAPE DELICATA
1/2 LIME

CAVOLO CAPPUCCIO
RUCOLA , VALERIANA




Battere il salmone al coltello , trasferirlo in una ciotola , salarlo con il mix di sali e condirlo con  un'emulsione ottenuta mescolando il succo di mezza arancia  e mezzo lime con il miele, una spruzzata di salsa di soia, una punta di curcuma e l'olio , versato a filo. Aggiungere uno spicchio d'aglio a fettine e qualche rametto di timo e basilico e lasciare insaporire .
Nel frattempo, affettare sottile il cavolo cappuccio e immergerlo per 10' - 15' in acqua e ghiaccio , per renderlo croccante . 
Pelare i cachi, spruzzarli con il succo di lime e frullarli con il miele e la senape, fino ad avere una crema liscia ( coulis di cachi ).
Tagliare a dadini la burrata e mondare l'insalata.
Con l'aiuto di un coppapasta, distribuire nei singoli piatti un po' di tartare , praticando una leggera pressione. Continuare con uno strato di burrata e completare con altra tartare , il tutto ben sgocciolato. Decorare con il cavolo cappuccio, l'insalatina e qualche fogliolina di basilico, quindi cospargere con un pizzico di sale e un filo d'olio. Servire con la salsa di cachi a parte .

28 commenti:

  1. Mamma mia come mi tenti con questo piatto! Dev'essere una meraviglia di equilibri e contrasti e già l'aspetto la dice lunga sulla bontà. Particolarissimo il coulis di cachi!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia cara ciao, sono contenta che ti piaccia. Un abbraccio grande

      Elimina
  2. Come sempre le tue presentazioni sono fantastiche, che dire poi di questo accostamento di sapori...da mangiare in un boccone!

    RispondiElimina
  3. Tesorino ... 🤗 intanto auguri a tutti voi di pronta guarigione, e poi che dire Lisa... quando vedo che hai postato so già, anche prima di aprire il link, che appagherai il mio piacere a farti visita. Mi metto comoda e scorro il post con calma pregustando (purtroppo solo con gli occhi) ciò che magicamente hai portato in tavola. Un bacione, buona serata 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che tesoro sei, grazie mille Simo di queste belle parole. Un abbraccio

      Elimina
  4. Mi dispiace tantissimo :-( spero che questo piatto ti abbia coccolata a dovere :-) un mix di sapori davvero intrigante!

    RispondiElimina
  5. Te l'ho già detto: sono sempre felice di venire qui da te...i tuoi piatti sono un sogno, bravissima e auguri di pronta guarigione!Baci!!

    RispondiElimina
  6. Una super coccola così sfiziosa ti dovrebbe, non dico guarire, ma alzarti sicuramente il morale....tantissimi auguri!!!
    Ho i cachi e quel coulis lo voglio provare.
    Baci

    RispondiElimina
  7. This looks nice 👍🏼

    FOLLOW my Blog!!! Maybe we can follow each other!!!
    www.rimanerenellamemoria.de

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia ! Mette allegria solo a guardarla ! Complimenti !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Rossella, sei molto gentile. Grazie e a presto

      Elimina
  9. Magica Lisa! Veramente complimenti, auguri di pronta guarigione e tanta invidia per chi si siede nella tua tavola!

    RispondiElimina
  10. Ma quanto sei brava Lisa, si mangia con gli occhi! Auguri di pronta guarigione, ti abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  11. Questo sì che è un fulgido esempio di portata raffinatissima da inserire nel menu natalizio! Prezioso suggerimento, Lisa!
    Un abbraccio grande,
    MG

    RispondiElimina
  12. Come sempre qui si parla di eleganza e raffinatezza anche nella semplicità. Deliziosa questa tartare, una grossissimo abbraccio :-)

    RispondiElimina
  13. Un antipasto veramente super. Ma trovare chi mi da salmone abbattuto sarà difficile quasi impossibile. Prenderò spunto perchè ho bisogno di un antipasto sfizioso...vediamo cosa posso fare. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  14. Uno sfizio da gran gourmet, presentato divinamente! Deliziosa questa tartare e perfetta idea da cui prendere spunto per il prossimo Natale!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  15. che piatto gustoso! me lo segno anche se io dovrò rimandare al prossimo autunno perchè con la panciotta il pesce crudo è off limits...

    RispondiElimina
  16. Cara Lisa,
    mi complimento per la tua tartare che è una vera delizia!
    Poi se ti va da me è in corso un goloso contest e c'è ancora tempo per partecipare: https://libertycesca.blogspot.it/2017/10/autumn-food-contest-quando-le-mele.html ⭐
    Un caro saluto,
    Francy

    RispondiElimina
  17. Che raffinatezza cara questa tartare... adoro i cachi!!!!

    RispondiElimina
  18. Sei speciale in queste creazioni...brava!

    RispondiElimina