sabato 15 febbraio 2014

" E . . . se hai bisogno e non mi trovi, cercami in un sogno "

Perchè in fondo siamo tutti un po' romantici .
Perchè mi piace pensare che sarà sempre così .
Perchè se anche ieri non fosse stato San Valentino, sarebbe stata la stessa canzone.
 
 
Vasco Rossi




Perchè ci sono piatti perfetti per festeggiare, ma anche no . E quando una ricetta si fa praticamente da sola, allora si che si raggiunge l'incanto .
Buon week-  end



Tartare di sedano rapa , carote e kiwi

con scampetti marinati ,

 ricotta di bufala e sale alla vaniglia

 
 
 
 
 


 
 











 

Ingredienti per 4 persone


20 SCAMPETTI FRESCHISSIMI
2 CUCCH . INI MIELE
1 SPICCHIO DI AGLIO
1/2 ARANCIA N . T.
 1/2 LIMONE N . T .
ERBA CIPOLLINA , MENTA
SALSA DI SOIA
RADICE DI ZENZERO
SALE
OLIO EVO

Per la tartare
1 SEDANO RAPA
2 - 3 CAROTE
3 KIWI
2 SPICCHI DI AGLIO
1 CIPOLLOTTO
1 /2 LIMONE N . T.
1 CUCCH .INO MIELE
MENTA , ERBA CIPOLLINA , PREZZEMOLO
SALE
OLIO EVO
 
60 G RICOTTA DI BUFALA
LATTE
SALE ALLA VANIGLIA
 
 
 Sciacquare gli scampetti, sgusciarli delicatamente, lasciando attaccate le teste e le code, e privarli del budellino ( cioè il filo nero che si trova sul dorso). Adagiarli in una pirofila, salarli e condirli con un'emulsione realizzata mescolando olio, miele, e succo degli agrumi. Insaporire con l'aglio, diviso a metà, 3 - 4 fettine di zenzero, pelate e tritate, alcune foglioline di menta e qualche stelo di erba cipollina tagliuzzato, coprire e lasciare marinare, al fresco, per 5 h.
Pelare il sedano rapa, sbucciare i kiwi e raschiare le carote, con uno spellucchino. Eliminare la barbetta e il primo strato esterno dal cipollotto, quindi rimuovere anche la parte verde finale.
Tagliare il tutto in minuscola dadolata e riunirla in una terrina. Salarla e insaporirla con il prezzemolo tritato, qualche stelo di erba cipollina tagliuzzato, un po' di scorzetta di limone, qualche ciuffetto di menta e l'aglio diviso a metà. 
Emulsionare il miele con una spruzzata di succo di limone e un buon giro d'olio e condire la tartare. Mescolare bene e lasciar marinare la preparazione, coperta, anch'essa per 5 ore.
Sgocciolare bene la tartare dalla marinata, eliminando l'aglio, e con l'aiuto di coppapasta, sistemarla al centro dei singoli piatti, pressando bene. Adagiare sopra 4 - 5 scampetti e un ciuffo di ricotta, stemperata con un paio di cucchiai di latte. Completare con un filo d'olio, qualche fiocco di sale alla vaniglia e servire.
 
 
Partecipo al contest del blog Acqua&Menta : le nostre radici

17 commenti:

  1. Ma che piatto raffinato...e che belle foto!Buona serata!!

    RispondiElimina
  2. Che bella quella canzone di Vasco... E che particolari i tuoi abbinamenti, mi stupisci sempre!!! Buon weekend e a presto, aspettiamo la terza (e ahimè ultima) ricettina!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già ultimissima, quindi bisogna pensarci bene !!!!!!!
      bacioni

      Elimina
  3. concordo con tutti i tuoi "perchè" Lisa!
    E la scelta della ricetta mi è graditissima! hai sempre un'eleganza e una raffinatezza unica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, sarà così, ma sono comunque una pessima fotografa !!!!!!
      bacioni

      Elimina
  4. Una presentazione raffinatissima fatta di sapori eccezionali e contrastanti. Davvero geniale, Lisa.
    Un caro abbraccio e buona domenica pomeriggio!
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary, anche questa ricetta fa al caso tuo veroooo ?

      Elimina
  5. Ed e' veramente un incanto questa ricetta, la differenza di consistenza e di sapori la rendono perfetta. Bravissima Lisa <3

    RispondiElimina
  6. Prima o poi anch'io dovrò provare una ricetta sul tuo stile...delicata ed elegante..quella per i crudi/marinate per te è proprio una passione...molto ben riposta
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, forse sono un po' monotematica , ma che ci posso fare, adoro i crudi . E infatti non capisco come facciano a non piacerti !!!!!!!!
      Tanti baci Pincola

      Elimina
    2. ...i crudi puri, sopratutto di carne, non riesco ad apprezzarli come sarebbe il caso...ma vedo che tu usi spesso le marinate e questo per me è un buon compromesso...devo trovare il modo di sperimentare una ricetta sul tuo stile....
      Un abbraccio!!!!

      Elimina
    3. Ma io ti capisco benissimo, mio marito è esattamente così !!!! Anzi spesso lui i miei crudi marinati li passa 2-3 minuti in forno .
      Però devi promettermi che se provi una ricetta *lisa-style* poi mi fai sapere !!!!!!
      Baci

      Elimina
  7. I tuoi piatti sono sempre molto raffinati...
    Bravissima Lisa, un bacione!

    RispondiElimina
  8. Un piatto di altissima qualità, bravissima!

    RispondiElimina