mercoledì 17 maggio 2017

La terra degli asparagi

Uno dei motivi per cui, in questo angolo di Veneto, si attende con ansia l'arrivo della Primavera, è l'ingordigia diffusa di asparagi bianchi , specie se a marchio DOP . Troneggiano  ammalianti e fieri ovunque , dai banchi del mercato alle vetrine di ogni ortolano che si rispetti , e non c'è ristorante della zona che non dedichi ai blasonati turioni prodigiose degustazioni .
Personalmente, non mangerei che quelli e li trovo semplicemente irresistibili trasformati in candida e morbida crema. Ma  se per caso occorresse darle un senso , in un giorno assolato di Maggio , servitela tiepida, inondata di micro polpette, sono certa che vi conquisterà!



Crema tiepida di asparagi

con polpettine di robiola di capra , erba cipollina e pistacchi




















Ingredienti per 4 persone ( o 14 - 16 monoporzioni )


1 KG ASPARAGI BIANCHI DI BASSANO
1 CIPOLLA NOVELLA
NOCE MOSCATA
SALE OLIO EVO

Per le polpettine ( dosi per 50 )
400 GR ROBIOLA FRESCA DI CAPRA
40 STELI DI ERBA CIPOLLINA
50 PISTACCHI TOSTATI
SALE
OLIO EVO


Lavare gli asparagi, eliminare la parte finale, legnosa, del gambo ( più o meno 4 cm ), quindi con uno spelucchino, o pelapatate, raschiare lo strato esterno. Tagliarli a rotelle, tenendo intere le punte,  e farli insaporire per qualche minuto, in un tegame, con un filo d'olio e la cipolla tritata. Salare, coprire a filo d'acqua, mettere il coperchio e cuocere per 15'. Aggiungere le punte e continuare la cottura per altri 20' circa, finché non saranno teneri . Lasciare intiepidire, prelevare le punte e ridurre il resto in crema, con l'aiuto di un frullatore a immersione.
Per le palline di robiola.
Frullare i pistacchi in granella finissima.
Mescolare, in una ciotola,  la robiola con un filo d'olio, l'erba cipollina tritata, un pizzico di sale e una spolverata di noce moscata. Amalgamare con cura il composto e modellare con le mani tante palline , grosse come una nocciola. Passarle nella granella di pistacchio, allinearle su un piatto e trasferirle in frigorifero a rassodare.
Versare la vellutata nelle singole fondine e completare con le polpettine, le punte tenute da parte e un filo d'olio.











Partecipo al contest del blog Il pomodorino confit : Prelibatezze da buffet
in collaborazione con Antico Molino Rosso






30 commenti:

  1. Lisa .. 16 (sedici) 🤔?
    Sai che gli asparagi bianchi essendo appunto di nicchia lì dove vengono coltivati, figurati qui. Tipo 8€/10€ al kg.. un'esagerazione anche se DOP. Immagino da te sia più contenuto il costo è così ... vado suo nostrano Verdi o viola che hanno una bella storia anch'essi ma.. mi piacerebbe tantissimo degustarli 😋😘 prima o poi se li trovo fa comprare sfusi e non a mazzi .. ne compro qualcuno. Il tuo piatto è, come sempre, succulento! Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mie ciotoline erano piccine, non si capisce ? Comunque ho aggiunto anche un bel 14, così è più chiaro. Quanto agli asparagi , sono tutti buonissimi, quelli bianchi però hanno un gusto più delicato. Tanti baci Simo

      Elimina
  2. Al dir vero io gli asparagi bianchi non li ho mai acquistati, il prezzo è abbastanza alto e preferisco comprarli quelli verdi. Per curiosità li dovrei acquistare anche quelli almeno devo sapere come sono. Le tue terrine sono favolose, belle per gli occhi e immagino la gioia per il palato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provali, li vendono anche sfusi e sono ugualmente buoni. un abbraccio cara

      Elimina
  3. Risposte
    1. Detto da te !!!!!! un grande abbraccio

      Elimina
  4. Tesoro i tuoi piatti sono sempre una poesia :-) qui gli asparagi bianchi sono introvabili e non sai come vorrei assaggiare questa meravigliosa ricetta!
    Bravissima come sempre <3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un tesoro sei tu, grazie delle belle parole . Un abbraccio

      Elimina
  5. ricetta molto interessante per preparare gli asparagi bianchi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice che ti piaccia, grazie mille e a presto

      Elimina
  6. Non c'è angolo del Veneto che io non ami! Gli asparagi bianchi non gli ho mai assaggati! Devo rimediare e questa ricetta è deliziosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa molto piacere che ti piaccia questa Regione . Un abbraccio cara e grazie

      Elimina
  7. Veramente una bella ricetta. Ingredienti che amo, tutti...
    Buona giornata, Lorena

    RispondiElimina
  8. Ottima ricetta poi io adoro gli asparagi e quelli bianchi in particolare. Farò questo piattino per me maritone non può asparagi per via dell'asparagina. Grazie cara preso nota e buona giornata.

    RispondiElimina
  9. da queste parti gli asparagi bianchi sono rari e quando li trovi carissimi, ma io li adoro e adoro questa ricetta!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice che ti piaccia Alice, baci

      Elimina
  10. Che ricetta deliziosa, a Roma non si trovano gli asparagi bianchi e quindi non l'ho mai provati, ma devono essere buonissimi. Le foto sono meravigliose come sempre, Un bacione e buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Fabiola, un abbraccio

      Elimina
  11. E son davvero delle prelibatezze!!!
    Una ricetta deliziosa così come la presentazione!
    Un abbraccio grande e buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. Come sempre una ricetta raffinata e deliziosa!!!

    RispondiElimina
  13. Ma che brava!!!
    Riesci sempre a stupirci con dei piatti meravigliosi!!!!
    Un bacio e buona domenica

    RispondiElimina
  14. Assolutamente deliziosa....hai una finezza tutta tua, bellissima ricetta, ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sempre sei un tesoro, un abbraccio grande Cri

      Elimina
  15. già di per sè sono ottimi hai ragione, ma tu qui me li hai resi divini! dico sul serio!!!!! sempre ottime ricette da te! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena cara, ciao <3 Sono felice che ti piaccia la ricetta. Un abbraccio grande

      Elimina