martedì 12 marzo 2013

Germogli di gusto

Una volta erano gli esperimenti botanici a scuola, quando con un batuffolo di cotone, un po' d'acqua e un fagiolo si induceva il " miracoloso " processo della germinazione, per dar vita a una piantina nuova di zecca.
Ma chi l'avrebbe mai detto, all'epoca, che quei piccoli germogli, curati con tanto amore, avrei finito per mangiarmeli ? Già, perché oggi la nuova moda dell'alimentazione sana e biologica, nonché del fusion, hanno decisamente sdoganato l'utilizzo e il pregio proprio di quei magici semini.
Mangiati crudi, in insalata, saltati in padella, oppure cotti al vapore, garantiscono un pieno di benessere ed energia, che, visto il periodo, proprio non guasta !!!!
Detto ciò, non potevo certo esimermi dal provarli, ma per ovvi motivi di " armonia familiare " ci voleva qualcosa di più invitante e sfizioso del semplice vapore o dell' aglio e olio . . . .



 
 

 

Vellutata di germogli e scarola

con sfogliatine croccanti e granella di noci e prezzemolo


 
 


 


 




 
 
 

Ingredienti per 4 persone

 
 
300 G GERMOGLI MISTI ( FAGIOLI AZUKI , LENTICCHIE , SOIA , CECI ecc. ) BIO
1/2 CESPO DI SCAROLA
1 CIPOLLA NOVELLA ( piccola )
1 SPICCHIO DI AGLIO
SALE
OLIO EVO
 
6 - 7 GHERIGLI DI NOCI
5 RAMETTI DI PREZZEMOLO
 
Per 24 biscottini :
100 G FARINA
45 G BURRO
45 G PARMIGIANO REGGIANO
1 TUORLO
3 CUCCH . DI LATTE
1 CUCCH . INO ZUCCHERO
NOCE MOSCATA
SALE
 
Insaporire, in una casseruola, con un filo d'olio, l'aglio a fettine e la cipollina tritata; unire i germogli, ben lavati, e lasciarli insaporire, a fuoco medio, per una decina di minuti. Aggiungere la scarola, lavata e tagliata a striscioline, mescolare, salare e continuare la cottura per altri 5'. Versare acqua sufficiente a coprire il tutto , mettere il coperchio e cuocere per circa 30' - 40' , a fuoco dolce, finché i germogli non saranno teneri. Ridurli in crema con l'aiuto di un frullatore a immersione, aggiustare di sapore e tenere in caldo.
Preparare la frolla salata : disporre la farina a fontana, con un pizzico di sale e lo zucchero, aggiungere il burro, ridotto a piccoli cubetti ( oppure fuso a bagnomaria ), il parmigiano grattugiato, il tuorlo e un pizzico di noce moscata ( Le basi per cominciare ). Impastare velocemente tutti gli ingredienti, unendo il latte per ammorbidire il composto, formare una palla e passarla in frigo, coperta di pellicola, per almeno 30'.
Scaldare il forno a 180° Con l'aiuto di una formina tonda, ritagliare i biscottini e allinearli su una teglia, foderata di carta forno. Infornare per 15' - 20' , finché non saranno ben dorati, quindi lasciarli  intiepidire.
Frullare finemente i gherigli con le foglie di prezzemolo.
Versare la vellutata nelle fondine, insaporirla con il trito di noci e prezzemolo, e aggiungere due sfogliatine. Completare con un filo d'olio e servire con i rimanenti biscottini a parte.


"Con questa ricetta partecipo al contest di L'Ennesimo Blog di Cucina, CRE-AZIONI IN CUCINA, di marzo
 



7 commenti:

  1. Ciao Lisa! :) Ricetta a 5 stelle, mi piace un sacco! Complimenti! Gustosa, raffinata e invitante... da provare assolutamente! E anche le foto sono bellissime <3 Un abbraccio forte e buona giornata :**

    RispondiElimina
  2. Ciao cara anche a me piace divertirmi con i germogli e il piatto che hai preparato è proprio interessante! Complimenti e un abbraccio
    paola

    RispondiElimina
  3. Ciao, il pdf della mia raccolta è pronto passa a scaricarlo!!

    RispondiElimina
  4. Capito per caso !!! Spettacolare veramente il tuo blog !!!! Le ricetto sono molto ricercate e le foto sono bellissime !!! Mi piace l'abbinamento con i fiori !! Mi unisco subito ai tuoi.... A presto !!!

    RispondiElimina
  5. ma daiiii non ci credo! ahahaha
    bellissima questa cosa.. ma per me sarebbe un problema... spesso mi muoiono pure le piante grasse (e quelle non credo siano buone in vellutata!)
    ahaha
    buon fine settimana e bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  6. Ciao Lisa piacere di conoscerti ottima questa vellutata,passa ha trovarmi ti aspetto baci ISA

    RispondiElimina
  7. Che delizia cara una ricetta raffinatissima. Buon w.e.

    RispondiElimina