giovedì 28 giugno 2012

Piaceri estivi


Amo la cucina d'estate e i suoi colori. Mette di buonumore, vivacizza e semplifica le ricette e alleggerisce i piatti, ma senza rinunciare al gusto. E così anche la carne, piacere irrinunciabile a casa mia, assume un carattere tutto paricolare, fatto di freschi e profumati aromi dell'orto e di stuzzicanti e prelibate verdure appena colte.
Da qui, l'idea di una tagliata in versione tutta estiva . . . . Ricetta semplice e molto gustosa.  Attenzione però alla cottura della carne !



TAGLIATA ALL' ACETO BALSAMICO E SALE ROSSO DELLE HAWAII
CON BRUNOISE DI VERDURINE MARINATE





 




INGREDIENTI PER 4 PERSONE

800 G COSTATA DI MANZO
4 BACCHE DI GINEPRO
1 BACCA DI PEPE LUNGO
2 SPICCHI DI AGLIO
1 CIPOLLOTTO
1/2 BICCH . VINO BIANCO
2 CUCCH. ACETO BALSAMICO
WORCESTER SAUCE
1 RAMETTO DI : ORIGANO  MIRTO , SALVIA , ROSMARINO, TIMO
1 FOGLIA DI ALLORO
SALE
SALE ROSSO DELLE HAWAII
OLIO EVO

Per la BRUNOISE :
2 ZUCCHINE PICCOLE ( SOLO LA PARTE VERDE )
1 o 2 POMODORI
1 CAROTA
1 CIPOLLOTTO ROSSO
40 - 50 G CAPPUCCIO
1/2 FINOCCHIO ( 1 intero, se è piccolo )
2 COSTE TENERE DI SEDANO
TRITO DI : 4 RAMETTI DI BASILICO , 6 CIUFFI DI PREZZEMOLO , QUALCHE STELO DI        ERBA CIPOLLINA
MENTUCCIA
1 SPICCHIO DI AGLIO
SALE , OLIO EVO

2 PESCHE NOCI

Per prima cosa, mettere a marinare la costata : sistemarla in una pirofila, irrorarla con mezzo bicchiere di olio e profumarla con le erbe aromatiche, gli spicchi di aglio affettati, il cipollotto tagliato in quattro, qualche goccia di worcester sauce, le bacche di ginepro e il pepe lungo diviso in 2 o 3 parti. Coprire la pirofila e conservare la carne al fresco per qualche ora, girandola di tanto in tanto.
Mondare tutte le verdure, e pelare e privare dei semi i pomodori, quindi tagliare il tutto in minuscola dadolata ( brunoise). Sistemare le verdurine, con un pizzico di sale, in uno scolapaste per 30', affinchè perdano un po' della loro acqua di vegetazione, quindi passarle in una terrina. Insaporirle con il trito di basilico, prezzemolo ed erba cipollina, con qualche ciuffetto di mentuccia e l'aglio diviso a metà. Aggiustare di sale, irrorare con un giro d'olio, mescolare bene e lasciar marinare la preparazione, coperta, per alcune ore.
Adagiare la costata in una casseruola, con l'olio della marinata filtrato. Rosolarla a fuoco medio per circa 10' - 15' per parte, a seconda del tipo di cottura desiderato, salando, poco, solo la parte già dorata. Sgocciolarla e avvolgerla in un foglio di alluminio con gli odori della marinata, tenuti da parte. Lasciar riposare per 10'.
Nel frattempo, rimettere la casseruola sul fuoco, deglassare il fondo di cottura con il vino e l'aceto, lasciar evaporare e addensare leggermente. 
Tagliare a fette un po' spesse la carne, irrorarla con il sugo, cospargerla con il sale rosso, macinato al momento, e servirla con la brunoise ( io ho pressato la dadolata di verdure in formine da biscotti, a forma di cuore, posizionate nei singoli piatti ) e le pesche, lavate e affettate sottili.


A proposito di vino : io ho abbinato la tagliata con un rosso davvero ottimo, dal sapore fruttato-floreale-speziato (frutto rosso maturo-more-fiori appassiti-viole-vaniglia-cacao amaro) : Montepulciano d'Abruzzo DOC -Marina Cvetic .  Az. Agr. Masciarelli - San Martino sulla Marrucina (CH)

Partecipo al contest di Ely
Nella cucina di Ely : Un insolito compleanno






venerdì 22 giugno 2012

Non la solita pasta !

Un mix di verdurine allegre e colorate, il profumo di basilico e una pioggia della mia polvere speziata preferita; il tutto mantecato con lo yogurt . . . . Un primo davvero sfizioso !


 SPAGHETTINI ALLE VERDURE CON CREMA DI YOGURT E CURCUMA











 INGREDIENTI PER 4 PERSONE


320 G SPAGHETTINI
3 ZUCCHINE
3 CAROTE
3 POMODORI SODI
1 CIPOLLA ROSSA
1 SPICCHIO DI AGLIO
BASILICO
300 G YOGURT  ( tipo GRECO )
LATTE
1/2 CUCCH . INO CURCUMA
SALE
OLIO EVO

Spellare e affettare la cipolla. Lavare e spuntare le estremità di carote e zucchine, quindi raschiare le prime ed eliminare la parte bianca interna dalle seconde. Tagliare le verdure a fiammifero e saltare il tutto, in un'ampia padella, a fuoco vivo, con un filo d'olio e l'aglio diviso a metà. Quando le verdure saranno ammorbidite, ma ancora ben croccanti, aggiungere i pomodori, lavati, privati dei semi e tagliati a filetti, salare e cuocere ancora qualche minuto. 
Insaporire con la curcuma, un bel trito di basilico e unire lo yogurt, mescolando bene fino ad avere una cremina liscia ( se dovesse addensarsi troppo, diluire con poco latte ), quindi spegnere il fuoco.
Cuocere la pasta al dente, in abbondante acqua salata, scolarla e passarla nella padella con il sugo, conservando un mestolo di acqua di cottura, per diluire. Amalgamare il tutto e servire in un ampia terrina.





mercoledì 20 giugno 2012

Quando fa caldo . . .

I miei bambini proprio non concepiscono le classiche ricette estive . Non li sfiora minimamente il pensiero che con questo caldo i fornelli dovrebbero restare rigorosamente spenti ! Dunque, bisogna ingegnarsi . . . E le scaloppine sono proprio la mia salvezza : leggere e delicate , versatili e soprattuto veloci da preparare. Insomma , quanto basta per accontentarli , evitando di sciogliermi in cucina !


SCALOPPINE CON SALSA AL PESTO












INGREDIENTI PER 4 PERSONE 

 

700 G SCALOPPINE MAGRE DI VITELLO
1 BICCH . VINO BIANCO
1 SPICCHIO DI AGLIO
AROMI : 1 FOGLIA DI ALLORO , 1 CIUFFO DI SALVIA , 1 RAMETTO DI ROSMARINO , 1 RAMETTO DI TIMO
FARINA
SALE
OLIO EVO

SALSA :
4 RAMETTI DI BASILICO ( circa 30 foglie )
20 G PARMIGIANO
15 G PINOLI
1 LIMONE
SALE

Tagliare a metà le scaloppine, privarle di eventuali grassetti e praticare qualche piccolo taglietto lungo i bordi, per evitare che si arriccino. Infarinarle e saltarle in padella con un filo d'olio, l'aglio diviso a meta', e gli aromi. Cuocerle 2' per lato, salarle e sfumarle con il vino, far restringere leggermente il sugo, quindi spegnere ed eliminare l'aglio e gli aromi.
Frullare il basilico con i pinoli, il parmigiano, qualche sottile scorzetta di limone , un pizzico di sale e qualche cucchiaio di sughetto della carne, fino ad avere una cremina liscia e omogenea. Versare la salsa sulle scaloppine e amalgamare con cura
Servire la carne tiepida con una fresca insalatina e qualche fettina di limone

martedì 19 giugno 2012

L ' estate è proprio arrivata !

Un idea rapida, leggera e sfiziosa per l'estate ! Un piatto che conosco, credo, da sempre, ma che non mi stanco mai di riproporre, nelle sue numerose varianti, specie quando il caldo imperversa, come in questi giorni !
Ha il vantaggio di poter essere preparato in anticipo, magari in previsione di un bel picnic, e l'agilità di abbinarsi a meraviglia con verdure e salsine sempre diverse !



POLPETTONE DI TONNO







INGREDIENTI PER 2 PERSONE

1 SCATOLETTA DI TONNO SOTT ' OLIO ( 160 G )
1,5 FETTE DI PANE LUNGO DA TRAMEZZINO ( oppure 2 CUCCH . PANGRATTATO )
1 UOVO
2 CUCCH . PARMIGIANO GRATTUGIATO
4 RAMETTI DI PREZZEMOLO
2 FETTINE DI CIPOLLOTTO ( oppure qualche stelo di ERBA CIPOLLINA )
CAROTA , CIPOLLA E SEDANO ( per il brodo )
1 LIMONE
NOCE MOSCATA
PANGRATTATO
SALE

150 G MOZZARELLA DI BUFALA
2 POMODORI CUORE DI BUE
OLIVE TAGGIASCHE
CAPPERI
BASILICO
1 SPICCHIO DI AGLIO
SCORZETTA DI LIMONE
MAIONESE
SALE
OLIO EVO


Sgocciolare innanzitutto il tonno, quindi frullarlo con l'uovo, il parmigiano, e  il prezzemolo tritato con il cipollotto. Insaporire con un pizzico di sale e noce moscata, aggiungere il pane spezzettato e frullare ancora, fino ad avere un composto liscio e omogeneo, ma  consistente ( se risultasse troppo morbido, aggiungere un paio di cucchiai di pangrattato ). Dargli la forma di un salsicciotto e porlo al centro di un foglio di carta forno, cosparsa di pangrattato. Avvolgerlo bene, ripiegando le estremità, quindi sigillare il tutto con la stagnola, creando una  caramella allungata.
Immergere in acqua bollente, leggermente salata e aromatizzata con sedano, carota, cipolla e limone. Coprire e cuocere circa 30 '. Sgocciolare il polpettone, liberarlo da stagnola e carta forno e lasciarlo raffreddare.
Servirlo con la mozzarella e i pomodori affettati, decorarlo con le olive, i capperi e qualche fettina di limone e condire il tutto con un giro d'olio, precedentemente insaporito con alcune foglioline di basilico, tagliuzzate con le forbici, quache scorzetta di limone tritata e uno spicchietto d'aglio ( che poi eliminerete ). E' ottimo ancompagnato con la maionese !


Con questa ricetta partecipo al contest :
















sabato 16 giugno 2012

Atmosfere di stagione

C'e' qualcosa nell'aria di inizio estate che trabocca di una vitalità contagiosa . . . Sarà forse l'esplosione di luci, colori, e profumi  che ci avvolge, o quel dirompente desiderio di evasione dal tran tran quotidiano che ci fa sognare atmosfere magiche e paradisi lontani. Fatto sta che a volte, mi capita di abbandonarmi un po' a questo clima effervescente e a questa voglia di fuga, e così mi diletto alla ricerca dell'ingrediente perfetto e del connubio ideale in grado di trasformare una serata tra le tante in qualcosa di unico e speciale.


MALFATTI DI ZUCCHINE CON
POMODORINI CONFIT E JULIENNE DI FAGIOLINI
IN CESTINO DI BRISE'









INGREDIENTI PER 8 PERSONE
( Eliminando i cestini, le dosi sono per 4 PERSONE )

 

Per i MALFATTI
1 KG ZUCCHINE PICCOLE E SODE
60 G RICOTTA
150 G FARINA
2 SCALOGNI
1 SPICCHIO DI AGLIO
1 UOVO
PARMIGIANO REGGIANO
NOCE MOSCATA , SALE
OLIO EVO

Per la PASTA BRISE' :
200 G FARINA
60 G BURRO
3 CUCCH . INI DI PESTO AL BASILICO
3 CUCCH . PARMIGIANO
1/2 BICCH. ACQUA
 SALE

Per i POMODORINI CONFIT :
30 POMODORINI CILIEGINI
2 - 3  CUCCH . RASI DI ZUCCHERO
ORIGANO , TIMO , ROSMARINO
SCORZETTA DI LIMONE
SALE
2 SPICCHI DI AGLIO 
OLIO EVO

Per i FAGIOLINI :
300 G FAGIOLINI
1 SPICCHIO DI AGLIO
SALE
OLIO EVO

PECORINO TOSCANO DOP
BASILICO , ERBA CIPOLLINA

CESTINI DI PASTA BRISE' : disporre la farina a fontana con un pizzico di sale e aggiungere il parmigiano grattugiato, il pesto e il burro, ridotto a piccoli cubetti ( oppure fuso ). Cominciare ad amalgamare, con la punta delle dita, unendo l'acqua. Impastare velocemente gli ingredienti (si deve ottenere un impasto compatto, ma morbido, eventualmente diluire con 2 cucchiai di latte ), formare una palla e passare in frigo, coperta di pellicola, per almeno 30'.
Stendere la pasta sottile, e, con l'aiuto di 8 stampini ( io ho usato quelli usa e getta da muffin ), ritagliare dei cerchi, di diametro un po' più grande di quello degli stampini. 
Allineare gli stampini capovolti in una teglia, foderata di carta forno, e rivestirli ( esternamente ) con i cerchi di pasta, in modo da creare 8 cestini dai bordi alti, pizzicarli, per ottenere l'effetto ondulato, quindi passarli in forno per 15' - 20', finché sono ben dorati.
 MALFATTI : lavare le zucchine, spuntare le estremità, tagliarle a rotelle e stufarle, in un'ampia padella, con un filo d'olio, gli scalogni tritati e l'aglio diviso a metà. Salarle, coprirle e cuocerle finché sono tenere e il fondo ben ristretto.
Eliminare l'aglio, e frullare le zucchine con la ricotta, l'uovo, 4 - 5 cucchiai di parmigiano grattugiato e una generosa spolverata di noce moscata, unire la farina e frullare ancora ( bisogna ottenere un composto piuttosto consistente ). Aggiustare di sale e lasciare riposare l'impasto per almeno 1 h.
Trascorso il tempo indicato, prelevare, con l'aiuto di 2 cucchiaini, delle piccole quantità di impasto, modellare gli gnocchetti e tuffarli direttamente in acqua bollente salata. Scolare i malfatti, con la schiumarola, man mano che vengono a galla, lasciarli qualche minuto nello scolapasta, quindi allinearli in una pirofila e tenerli in caldo.
 POMODORINI CONFIT : tagliare in 4 spicchietti i pomodorini, ben lavati, salarli e lasciarli 30' capovolti affinché perdano un po' della loro acqua. Sistemarli poi in una pirofila, cospargerli con il sale e lo zucchero, insaporirli con l'origano tritato, qualche fogliolina di timo e la scorzetta di limone. Aromatizzare il tutto con qualche fettina di aglio e alcuni rametti di rosmarino, irrorare con un buon giro d'olio, quindi infornare a 90°- 100° per circa 2 h.
 FAGIOLINI : lavare e spuntare le estremità dei fagiolini, quindi, con un coltellino affilato, tagliarli a bastoncini sottili ( julienne ) e dividerli poi a metà.
Saltarli in padella, con un filo d'olio e l'aglio a fettine, salarli, coprirli e cuocerli finché sono teneri ma ancora leggermente al dente.
Condire i malfatti con i pomodorini e il loro intingolo, profumare con un trito di basilico ed erba cipollina, quindi distribuire il tutto nei gusci di brisé tiepidi, decorare con la julienne di fagiolini e cospargere con qualche lamella di pecorino. 



Contest de " Il Gattoghiotto " in collaborazione con Malvarosa











giovedì 14 giugno 2012

Rigorosamente con le mani


Per festeggiare la fine della scuola (ormai non se ne poteva proprio più ! ) . . . .  Al bando le posate, per una serata alternativa e molto divertente !



  PANINETTI MIGNON
CON POLPETTINE ALLE OLIVE E BASILICO E SALSA ROSA DELICATA



 


 


 


 

INGREDIENTI PER 30 PEZZI

 

Paninetti
370 G FARINA ( 185 FARINA "00" , 185 MANITOBA )
130 ML ACQUA
60 G RICOTTA
13,5 G LIEVITO DI BIRRA
1 UOVO
3 CUCCH . ZUCCHERO ( 40 G )
1 , 5 CUCCH . OLIO EVO
1 CUCCH . INO SALE
15 OLIVE TAGGIASCHE
MISCELA DI VINO E OLIO ( in parti uguali )
1 RAMETTO DI ROSMARINO

Polpettine
500 VITELLO MAGRO MACINATO
30 OLIVE TAGGIASCHE
10 FOGLIE GRANDI DI BASILICO
1 FETTA DI PANE LUNGO DA TRAMEZZINO
1 UOVO
50 G PARMIGIANO REGGIANO
CIPOLLA DOLCE
NOCE MOSCATA
AROMI : ALLORO , SALVIA , ROSMARINO , TIMO
1 SPICCHIO DI AGLIO
LATTE
 SALE
OLIO EVO

Salsa rosa delicata
3 TUORLI SODI
3 CUCCH . KETCHUP
3 CUCCH . YOGURT ( tipo GRECO )
2 CUCCH . INI SENAPE
COGNAC
WORCESTER SAUCE
SALE
ACETO BALSAMICO
OLIO EVO

Per decorare :
3 POMODORI LUNGHI ( SAN MARZANO oppure CENCARA )
BASILICO

PANINETTI :  preparare innanzitutto l'impasto , versando al centro della fontana anche un uovo sbattuto e  la ricotta.
Trascorso il tempo di lievitazione ( circa 1h e 30' ), riprendere la pasta e lavorarla ancora qualche minuto sulla spianatoia infarinata, quindi modellare con cura tante palline, della grandezza di una noce, schiacciandole leggermente alla base. Allineare, ben distanziati, i paninetti in una teglia, foderata con carta forno, coprirli e lasciarli lievitare ancora 30'. Pennellarli poi con la miscela di olio e vino, aiutandosi con un rametto di rosmarino, sistemare su ciascuno mezza oliva taggiasca e infornarli a 180° per circa 15'. Sfornarli e tenerli in caldo coperti.
POLPETTINE : ammollare il pane nel latte; tritare insieme le olive, 2 fettine di cipolla e il basilico. In una terrina, insaporire il macinato con un pizzico di sale e noce moscata, aggiungere il parmigiano e mescolare bene, unire l'uovo sbattuto, il pane ben strizzato e il trito di olive, cipolla e basilico . Amalgamare il tutto con cura, formare 30 polpettine, della grandezza di una noce, quindi schiacciarle alla base in modo da ottenere tanti piccoli hamburger.
Rosolare le polpettine in un ampia padella con l'aglio e gli aromi, su entrambi i lati, salare e sfumare con un bicchiere di vino. Coprire e cuocere circa 20', girandole di tanto in tanto.
SALSA : frullare tutti gli ingredienti, insaporendo con un pizzico di sale e unendo l'olio a filo, fino ad avere una salsa omogenea, cremosa e ben montata.
Assemblare il tutto : tagliare a metà i paninetti e spalmarli con velo di salsa, sistemare su ciascuno una fettina sottile di pomodoro, una foglia di basilico e una polpettina. Ricomporre i panini e servire.



Contest di lucia di "Tra cucina e pc "

lunedì 11 giugno 2012

Quel gusto amaro che soddisfa il cuore e lo spirito

Come potersi privare di quel sublime appagamento  che solo il cioccolato può regalare . . . Amaro, intendiamoci ! E visto e considerato che sono in molti a esaltarne i benefici, allora, perchè sentirsi in colpa? Ecco quindi il mio elisir del buonumore . . .  Una cremosissima combinazione tra un semifreddo e un budino che si scioglie in bocca e incanta il palato !

 
 
 CREMOSO AL CIOCCOLATO

 


   

INGREDIENTI PER 6 PERSONE 
 
300 G CIOCCOLATO FONDENTE
300 ML PANNA FRESCA
120 ML LATTE INTERO
15 G ZUCCHERO
1 FOGLIO E 1/2 DI COLLA DI PESCE ( CIRCA 3 G )
1 CUCCH . INO BRANDY
  
PER DECORARE :
 FRAGOLE, LAMPONI
200 ML PANNA FRESCA
10 G CIOCCOLATO FONDENTE
 MENTA    

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato, con il latte e lo zucchero. Ammollare la colla di pesce in acqua fredda ( mi raccomando, se l'acqua è calda, si scioglie !) e unirla al cioccolato, ormai fuso ma ancora caldo. Mescolare bene per farla sciogliere, aggiungere un cucchiaino di brandy, quindi lasciare raffreddare, mescolando ogni tanto. Per accelerare, si può immergere il recipiente in acqua molto fredda.
Montare la panna, ben fredda, e amalgamarla, poca per volta, al composto, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto, per non smontarla. 
Versare il tutto in uno stampo a piacere, io ne ho usato uno a semicupola, della capacità di 1 litro, e passare in frigo per almeno 6 h. Un consiglio : mettere lo stampo in freezer per 30 minuti, prima di sformare il dolce,  in modo da facilitare l'operazione!
Immergere lo stampo per qualche istante in acqua calda, sformare il semifreddo su un piatto, spolverizzare la superficie con cioccolato grattugiato finemente e decorarlo con la frutta.
Conservare il cremoso in frigo fino al momento di servirlo e accompagnarlo con la panna montata.








sabato 9 giugno 2012

Cucina d'estate

Quando arriva il caldo, ahimè, il piacere di passare ore e ore ai fornelli, magari con il forno acceso, proprio mi abbandona !
L'estate è voglia di sole, colori, vacanze e leggerezza . Una carica positiva che travolge anche la mia cucina, in un'esplosione di sapori freschi e zuccherini e profumi intensi e deliziosamente aromatici.
Basta solo un pizzico di fantasia . . .  il resto vien da sè !

 

Tortino di fagiolini , zucchine e patate

con calamaretti saltati e ciuffetti croccanti




 







 







 
 
 
 
 
 

Ingredienti per 6 persone

  
Per i tortini
400 G ZUCCHINE PICCOLE
350 G FAGIOLINI
350 G PATATE
TRITO AROMATICO : BASILICO , ERBA CIPOLLINA , MENTA , PREZZEMOLO.
2 SPICCHI DI AGLIO
MIELE
SALE 
OLIO EVO

Per i calamaretti :
800 G CALAMARETTI 
1 SPICCHIO DI AGLIO
1 RAMETTI DI ROSMARINO
VINO BIANCO 
SALE , OLIO EVO

Per i ciuffetti croccanti :
SEMOLA DI GRANO DURO 
PANGRATTATO
PREZZEMOLO
1 SPICCHIO DI AGLIO
1 LIMONE 
1 RAMETTO DI ROSMARINO
SALE , OLIO EVO

In un'ampia terrina, preparare un intingolo con 50 ml di olio evo, un cucchiaino di miele e un abbondante trito aromatico, quindi insaporire con gli spicchi di aglio divisi a metà.
Lavare zucchine e fagiolini e spuntarne le estremità, pelare le patate e tagliare il tutto a dadini (eliminando, dalle zucchine, parte delle polpa bianca interna ). Cuocere, separatamente, in acqua bollente salata : le zucchine per circa 15', le patate per 20' e i fagiolini per circa 25' ( controllate comunque la cottura : le verdure devono essere tenere, ma ancora leggermente al dente ! ). 
Sistemare le verdure nella terrina con la salsina aromatica, mescolare bene, coprire e  lasciare marinare per qualche ora, quindi eliminare l'aglio, dividere la dadolata in 6 stampini, pressando delicatamente, e lasciar riposare ancora 30'.
Pulire e lavare i calamari e tagliarli a pezzettini, tenendo da parte i tentacoli. Saltare i primi in padella con un filo d'olio, l'aglio e un rametto di rosmarino, salare, sfumare con un po' di vino, coprire e cuocere circa 20', finché sono teneri.
Passare i tentacoli in una miscela di pangrattato, semola e prezzemolo, quindi disporli in una teglia, foderata di carta forno. Salare e profumare con : aglio a fettine, spicchietti di limone e ciuffetti di rosmarino, irrorare con un filo d'olio e infornare, a 180°, per 20', girandoli a metà cottura.
Sformare i tortini nei singoli piatti, porre sopra a ciascuno un po' di calamaretti, con il loro sughetto, e decorare con i ciuffetti croccanti.



Contest de " Il Gattoghiotto " in collaborazione con Malvarosa


martedì 5 giugno 2012

Sapori d'Oriente

Quegli aromi caldi e pungenti che conferiscono ai piatti un mix di sapori e colori inconfondibili, quella pioggia, di fragranze afrodisiache e note luccicanti, che investe la tavola e seduce il corpo e  la mente. . . Sto parlando delle spezie, tesori preziosi d ' Oriente !
Ne basta un pizzico per farsi inebriare dai loro profumi avvolgenti . Io le adoro tutte, dallo zenzero, con il suo sentore agrumato, alla curcuma, penetrante polvere dorata , al curry, miscela sapientemente dosata di spezie diverse; e ancora il gusto intenso di noce moscata, cardamomo, chiodi di garofano, zafferano . . . Irresistibile !
E così, di tanto in tanto, attingo dal mio piccolo angolo d'Oriente, per creare  combinazioni e fusioni speziate sempre nuove e diverse, magari abbinandole ad ortaggi, i piselli,  ed erbette aromatiche, la menta, originarie proprio di quei posti lontani !
 

 BOCCONCINI SPEZIATI DI VITELLO 
  CON PISELLI E RISO PILAF
 



 INGREDIENTI PER 4 PERSONE

 

1 KG SPEZZATINO DI VITELLO MAGRO
500 G PISELLI SGRANATI
1 CIPOLLA NOVELLA DOLCE
2 SPICCHI DI AGLIO
3 BICCHIERI DI LATTE
2 BICCH . VINO BIANCO
3 CUCCH.INI CURRY
3 FETTINE DI ZENZERO FRESCO
3 CHIODI DI GAROFANO
NOCE MOSCATA 
1 MAZZETTO DI ERBA CIPOLLINA
QUALCHE CIUFFO DI MENTA
1 FOGLIA DI ALLORO , 1 RAMETTO DI ROSMARINO, 2 RAMETTI DI SALVIA , 1 RAMETTO  DI TIMO 
FARINA  
SALE , PEPE , ZUCCHERO
OLIO EVO

Per il  RISO PILAF  :
160 G RISO BASMATI
3 SCALOGNI ( O MEZZA CIPOLLA DOLCE)
320 / 350 ML BRODO VEGETALE
VINO BIANCO
SALE, OLIO EVO


Infarinare i bocconcini di vitello e rosolarli, in un ampio tegame con un filo d'olio, gli aromi, i chiodi di garofano, lo zenzero e qualche fogliolina di menta. Aggiungere mezza cipolla tritata, salare, cospargere con un po' di noce moscata grattugiata, mescolare bene e sfumare con un bicchiere di vino. Coprire e cuocere per circa 1h e 15', allungando, all'occorrenza con il vino rimasto e un po' d'acqua calda.
Nel frattempo, cuocere anche i piselli con un filo d'olio, la mezza cipolla rimasta, tritata finemente, e un cucchiaino di zucchero, per circa 30', mescolando ogni tanto ( è importante che cuociano con il coperchio, altrimenti le bucce resteranno dure ! ). Salarli e continuare la cottura finché sono teneri, ma ancora al dente.
Incorporare al latte un cucchiaio raso di farina e il curry, mescolando con le fruste per non formare grumi, quindi versare la miscela sullo spezzatino, dopo aver eliminato gli aromi, amalgamare bene e unire anche i piselli. Continuare la cottura per altri 10' - 15', finché il sugo sarà diventato ben cremoso. Cospargere con l'erba cipollina, tagliuzzata con le forbici, e qualche altra fogliolina di menta, quindi coprire e tenere in caldo.
Per il riso: rosolare leggermente gli scalogni tritati con un filo d'olio, versare il riso e tostarlo un paio di minuti, aggiungere un pizzico di sale e sfumare col vino, lasciare evaporare, quindi unire tutto il brodo ( la quantità di brodo deve essere pari al doppio del volume del riso), portare a ebollizione e coprire. Cuocere, senza mai aprire il coperchio, a fuoco dolce per 10' - 12' ( controllare comunque il tempo di cottura impresso sulla confezione), fino a quando cioè il riso avrà assorbito tutto il brodo.
Spegnere, sgranare il riso con una forchetta e trasferirlo in 4 stampini ( vanno bene anche quelli di alluminio da muffin) o in un unico stampo. Pressare bene, lasciar intiepidire, quindi sformare il riso nei singoli piatti ( o in un piatto da portata, nel caso di stampo unico ). Sistemare a lato, o intorno, lo spezzatino e servire.

Contest di Alice de " la cucina di Esme "


























domenica 3 giugno 2012

E alla fine . . . Ancora Asparagi !

Bianchi ortaggi preziosi . . .  Gli asparagi ! Inutile ormai dire che sono la mia passione, motivo per cui, non mi stanco mai di sperimentare nuove ricette e accostamenti, per apprezzarne, fino all'ultimo, il gusto prelibato. Magari,  approfittando di un contest, che ha come protagoniste le verdure, e di un paio di amici a cena . . .  Espedienti inevitabili, visto e considerato che, a casa mia, ero stata già ampiamente diffidata dal perseverare nelle cene "a tutto asparago " !
Per tranquillizzare tutti ( tradizionalmente la raccolta degli asparagi di Bassano termina il 13 giugno, giorno di sant'Antonio ), garantisco che questa è proprio l'ultima proposta !


PATE' DI ASPARAGI 

CON FROLLINI ALL' ERBA CIPOLLINA E MEZZANO  

 




INGREDIENTI PER 4 PERSONE

 

Per il PATE' :
500 G ASPARAGI DI BASSANO DOP
1 CIPOLLA NOVELLA DOLCE
200 G PANNA DA CUCINA
50 G PARMIGIANO REGGIANO
ERBA CIPOLLINA
SALE , PEPE , NOCE MOSCATA
OLIO EVO
Per i FROLLINI :
100 G FARINA 
30 G BURRO     
30 G RICOTTA  (  per ottenere dei biscottini più croccanti, basta eliminare la ricotta e aumentare la dose del burro a 50 G  )
50 G ASIAGO MEZZANO DOP
1 UOVO
1 CUCCH. NO ZUCCHERO
1/2 CUCCH . INO LIEVITO PER TORTE SALATE
1 MAZZETTO DI ERBA CIPOLLINA
LATTE
SALE , PEPE , NOCE MOSCATA

Paté :
Pulire gli asparagi, lavarli e stufarli ( Le basi per cominciare - Mini corso di cucina ). Lasciarli intiepidire, quindi frullarli, con la panna e un pizzico di noce moscata, fino ad avere una crema liscia e omogenea. Trasferire il composto nella padella usata per stufare gli asparagi e cuocere il tutto per circa 10', in modo che il paté si rassodi. Aggiustare di sapore e versare il paté in una coppetta, quindi lasciar raffreddare in frigo per qualche ora.
Frollini :
Preparare la frolla  ( Le basi per cominciare ), impastare velocemente tutti gli ingredienti, formare una palla e passarla in frigo, coperta di pellicola, per almeno 30'.
Scaldare il forno a 170°

Con una formina, a piacere, ritagliare i biscottini e allinearli su una teglia, foderata di carta forno. 
Infornare per 10' - 15', quindi lasciar intiepidire.
Servire il paté di asparagi con i frollini
A propisito di vino : io ho abbinato il paté a un fresco Spumante : TRENTO DOC  METODO CLASSICO BALTER BRUT


Fiordirosmarino in collaborazione con Pavonidea





venerdì 1 giugno 2012

Voglia di Grecia

 Avevo programmato di andarci quest'estate, dopo non so nemmeno più quanti anni, ma vista la situazione che sta affliggendo il Paese negli ultimi mesi, mi sono persuasa a  rinviare il viaggio ad altra data . 
Certo è che il ricordo del suo mare cristallino, del profumo meditarraneo nell'aria e dei sapori della sua cucina sono difficili da dimenticare, e così ho deciso di rispolverare una vecchia ricetta che non facevo da qualche anno. All'epoca ( anno 1999 ) l'avevo tratta da un allegato di Sale e Pepe sul pomodoro, nel tempo poi l'ho modificata più volte fino alla versione attuale, che contempla anche le pitas. Una sorta di schiacciatine, cotte ad alta temperatura, che gonfiandosi creano all'interno una tasca da farcire. In Grecia si accompagnano a varie salsine ( una tra tutte : il tzatziki ) oppure diventano protagoniste  di molti gustosissimi spuntini da " strada". . .  Sfido chiunque a non conoscere il pita gyros o il souvlaki ! Una bontà !
 

BOCCONCINI DI POLLO ALLA GRECA 

CON PITAS

 

 
 
 
 


 
INGREDIENTI PER 4 PERSONE
1 KG PETTO DI POLLO
800 G YOGURT GRECO
600 G PATATE
300 G OLIVE GRECHE  KALAMATA
30 POMODORINI DATTERINI
2 CIPOLLE ROSSE
2 CAROTE 
2 COSTE DI SEDANO
3 SPICCHI DI AGLIO
1 LIMONE
BASILICO , MENTA , ORIGANO
1 FOGLIA DI ALLORO
2 RAMETTI DI ROSMARINO , SALVIA E TIMO
VINO BIANCO
SALE , PEPE
OLIO EVO

PITAS
( dosi per 8 pitas piccole ): 
200 G FARINA "0"
50 G SEMOLA DI GRANO DURO
120 ML ACQUA
10 G LIEVITO DI BIRRA
2 CUCCH . OLIO
2 CUCCH . ZUCCHERO
1 CUCCH . INO SALE
 Miscela di OLIO + ACQUA


Sistemare il petto di pollo su un tagliere e staccare l'ossicino centrale, a forma di Y, incidendo con un contellino, quindi eliminare le parti di grasso. Tagliare il petto a cubotti e sistemarli in una pirofila. 
Pulire carota e sedano e tagliarli a bastoncini di 2 - 3 cm, spellare e affettare le cipolle, e unire il tutto nella pirofila con il pollo.  Aggiungere mezzo limone a fettine, 2 spicchi di aglio, divisi a metà e profumare con un po' di basilico, menta e origano. Irrorare con un filo d'olio, 1 bicchiere di vino e il succo del mezzo limone rimasto. Coprire e lasciar marinare, in luogo fresco, per 2 h.
Lavare i pomodorini, tagliarli a metà, o a spicchi, se sono grossi, salarli e allinearli su un tagliere affinchè perdano un po' d'acqua di vegetazione.
Preparare l'impasto delle pitas, seguendo le stesse indicazioni date per il pane e la focaccia ( Le basi per cominciare ). Trascorso il tempo di lievitazione, dividere la pasta in 8 palline, allinearle su un tagliere, coprirle e lasciarle lievitare ancora 20'. Stenderle, formando dei dischetti di circa 10 cm di diametro, bucherellarli con una forchetta ( questo serve ad evitare che si gonfino, formando la tasca, avranno quindi l'aspetto di piccole piadine !) sistemarli in una teglia, foderata di carta forno e coprire nuovamente ( attenzione a non farli seccare, se dovesse accadere, bagnarli con un po' d'acqua e rimpastarli ).
Scaldare il forno a 200° e infornare le pitas, prima pennellate con una miscela di acqua e olio, in parti uguali. Dopo 8', girarle ( non devono colorirsi ), pennellarle e continuare la cottura altri 8'. Sfornarle e tenerle in caldo.
Pollo : sgocciolare i bocconcini dalla marinata e rosolarli bene, in un ampia padella con un filo d'olio, l'aglio e gli aromi della marinata, più la salvia, il rosmarino e l'alloro. Salare, pepare e versare la marinata, con le verdurine, quindi sfumare con un altro po' di vino, coprire e cuocere 15' - 20' ( le verdure devono restare croccanti !). Eliminare salvia, rosmarino, alloro e aglio e sistemare il tutto in una pirofila.
Tagliate a tocchetti le patate e saltarle in padella con un filo d'olio, un rametto di rosmarino e l'aglio, salare, sfumare con il vino bianco e cuocere  per 15' - 20', quindi distribuirle nella pirofila, intorno al pollo. Adagiare sopra i pomodorini e le olive, cospargere con un pizzico di sale e infornare a 180° per 30' - 40', amalgamare lo yogurt e un bel trito di basilico, mescolare bene e rinfornare per 10'.
Servire i bocconcini con le pitas