venerdì 1 giugno 2012

Voglia di Grecia

 Avevo programmato di andarci quest'estate, dopo non so nemmeno più quanti anni, ma vista la situazione che sta affliggendo il Paese negli ultimi mesi, mi sono persuasa a  rinviare il viaggio ad altra data . 
Certo è che il ricordo del suo mare cristallino, del profumo meditarraneo nell'aria e dei sapori della sua cucina sono difficili da dimenticare, e così ho deciso di rispolverare una vecchia ricetta che non facevo da qualche anno. All'epoca ( anno 1999 ) l'avevo tratta da un allegato di Sale e Pepe sul pomodoro, nel tempo poi l'ho modificata più volte fino alla versione attuale, che contempla anche le pitas. Una sorta di schiacciatine, cotte ad alta temperatura, che gonfiandosi creano all'interno una tasca da farcire. In Grecia si accompagnano a varie salsine ( una tra tutte : il tzatziki ) oppure diventano protagoniste  di molti gustosissimi spuntini da " strada". . .  Sfido chiunque a non conoscere il pita gyros o il souvlaki ! Una bontà !
 

BOCCONCINI DI POLLO ALLA GRECA 

CON PITAS

 

 
 
 
 


 
INGREDIENTI PER 4 PERSONE
1 KG PETTO DI POLLO
800 G YOGURT GRECO
600 G PATATE
300 G OLIVE GRECHE  KALAMATA
30 POMODORINI DATTERINI
2 CIPOLLE ROSSE
2 CAROTE 
2 COSTE DI SEDANO
3 SPICCHI DI AGLIO
1 LIMONE
BASILICO , MENTA , ORIGANO
1 FOGLIA DI ALLORO
2 RAMETTI DI ROSMARINO , SALVIA E TIMO
VINO BIANCO
SALE , PEPE
OLIO EVO

PITAS
( dosi per 8 pitas piccole ): 
200 G FARINA "0"
50 G SEMOLA DI GRANO DURO
120 ML ACQUA
10 G LIEVITO DI BIRRA
2 CUCCH . OLIO
2 CUCCH . ZUCCHERO
1 CUCCH . INO SALE
 Miscela di OLIO + ACQUA


Sistemare il petto di pollo su un tagliere e staccare l'ossicino centrale, a forma di Y, incidendo con un contellino, quindi eliminare le parti di grasso. Tagliare il petto a cubotti e sistemarli in una pirofila. 
Pulire carota e sedano e tagliarli a bastoncini di 2 - 3 cm, spellare e affettare le cipolle, e unire il tutto nella pirofila con il pollo.  Aggiungere mezzo limone a fettine, 2 spicchi di aglio, divisi a metà e profumare con un po' di basilico, menta e origano. Irrorare con un filo d'olio, 1 bicchiere di vino e il succo del mezzo limone rimasto. Coprire e lasciar marinare, in luogo fresco, per 2 h.
Lavare i pomodorini, tagliarli a metà, o a spicchi, se sono grossi, salarli e allinearli su un tagliere affinchè perdano un po' d'acqua di vegetazione.
Preparare l'impasto delle pitas, seguendo le stesse indicazioni date per il pane e la focaccia ( Le basi per cominciare ). Trascorso il tempo di lievitazione, dividere la pasta in 8 palline, allinearle su un tagliere, coprirle e lasciarle lievitare ancora 20'. Stenderle, formando dei dischetti di circa 10 cm di diametro, bucherellarli con una forchetta ( questo serve ad evitare che si gonfino, formando la tasca, avranno quindi l'aspetto di piccole piadine !) sistemarli in una teglia, foderata di carta forno e coprire nuovamente ( attenzione a non farli seccare, se dovesse accadere, bagnarli con un po' d'acqua e rimpastarli ).
Scaldare il forno a 200° e infornare le pitas, prima pennellate con una miscela di acqua e olio, in parti uguali. Dopo 8', girarle ( non devono colorirsi ), pennellarle e continuare la cottura altri 8'. Sfornarle e tenerle in caldo.
Pollo : sgocciolare i bocconcini dalla marinata e rosolarli bene, in un ampia padella con un filo d'olio, l'aglio e gli aromi della marinata, più la salvia, il rosmarino e l'alloro. Salare, pepare e versare la marinata, con le verdurine, quindi sfumare con un altro po' di vino, coprire e cuocere 15' - 20' ( le verdure devono restare croccanti !). Eliminare salvia, rosmarino, alloro e aglio e sistemare il tutto in una pirofila.
Tagliate a tocchetti le patate e saltarle in padella con un filo d'olio, un rametto di rosmarino e l'aglio, salare, sfumare con il vino bianco e cuocere  per 15' - 20', quindi distribuirle nella pirofila, intorno al pollo. Adagiare sopra i pomodorini e le olive, cospargere con un pizzico di sale e infornare a 180° per 30' - 40', amalgamare lo yogurt e un bel trito di basilico, mescolare bene e rinfornare per 10'.
Servire i bocconcini con le pitas












Nessun commento:

Posta un commento