mercoledì 30 ottobre 2013

Piaceri da gustare

Ogni stagione ha i suoi orizzonti, i suoi attimi, i suoi profumi. Ogni stagione disegna paesaggi, accende atmosfere nuove e, al contempo, risveglia antichi piaceri . Quei piaceri, autentici e familiari, che, a volte, basta solo un piatto per rievocare.
E c'è un piatto che, più di ogni altro, mi riporta ragazzina, al tempo in cui ho imparato a prepararlo. Un  piatto che sa di mamma e che racconta della sua passione per la cucina, della sua cura per i dettagli, di quell'inspiegabile ansia che l'assaliva ogni qualvolta avesse ospiti a cena, della sua reticenza a dilungarsi in spiegazioni inutili, ma anche della sua incondizionata disponibilità ad ascoltare e comprendere le fragilità e insicurezze delle sue * bambine *.
Un tuffo nella memoria con la sua ricetta dell'arrosto e l'aggiunta di qualcosa di nuovo, un accostamento inatteso, "rubato " al numero di ottobre di Sale & Pepe : olive taggiasche e uva.
 
 
 

Arrosto di vitello

con

olive taggiasche e uva

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 













 

Ingredienti per 4 - 6 persone

 
800 G NOCE ( oppure FESA ) DI VITELLO
400 G UVA NERA
400 G UVA BIANCA
100 G OLIVE TAGGIASCHE
2 SPICCHI DI AGLIO
1 RAMETTO DI MIRTO , ROSMARINO , SALVIA E TIMO
2 FOGLIE DI ALLORO
4 BACCHE DI GINEPRO
2 BICCH . DI VINO BIANCO
1 BICCH . INO DI MARSALA
NOCE MOSCATA
SALE , SALE ALLE ERBE
OLIO EVO
 
 
 Legare la carne con lo spago da cucina e adagiarla in una casseruola con gli spicchi d' aglio divisi a metà, gli aromi e le bacche di ginepro. Condirla con un buon giro d'olio, cospargerla con un pizzico di noce moscata e di sale alle erbe, coprirla e lasciarla insaporire per un paio d'ore.
Rosolare la carne su ogni lato a fuoco medio, salarla, sfumarla con un bicchiere di vino e lasciarlo evaporare. Abbassare il fuoco, allungare con un mestolino d'acqua calda ( oppure brodo ) coprire la casseruola e cuocere l'arrosto per 1h e 15', girandolo di tanto in tanto in tanto e unendo il vino rimasto, se dovesse asciugarsi troppo.
Nel frattempo, dividere a metà gli acini d'uva ed eliminare i semi. Trascorso il tempo di cottura, aggiungere le olive e l'uva, sfumare con il Marsala, coprire e cuocere per altri 30'.
Sistemare la carne su un tagliere e lasciarla intiepidire.
Eliminare l'aglio e gli aromi dal fondo di cottura e restringerlo leggermente.
Affettare l'arrosto sottile, disporre le fette su un piatto e napparle con il sugo caldo.
  

A proposito di vino :

ho abbinato l'arrosto con un ottimo vino rosato abruzzese, gradevolmente fruttato, fine e persistente. Dolce e armonioso al palato, con lieve finale di mandorla .  Rocca dei Bottari - Cerasuolo d'Abruzzo Doc Superiore - Casa Vinicola Rocca dei Bottari ( Notaresco - Te )
 

Partecipo al contest dei blog Passione in cucina e Cucinare con amore : la mamma è sempre la mamma
 in collaborazione con l’azienda Green Gate


 
e al contest di Amelie del blog Il caffè delle donne : i piaceri della carne
 
 
Contest!
 

13 commenti:

  1. Cosa avremmo fatto e cosa faremmo senza la mamma!! :)

    RispondiElimina
  2. Quanto sono belle le ricette che ci ricordano i nostri cari!! Basta sentire i profumi e in un attimo veniamo riportati indietro nel tempo.
    L'arrosto per me è il piatto della domenica quando la casa si riempie di tutti questi profumi meravigliosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione profuma dei giorni di festa.
      Un abbraccio Any cara

      Elimina
  3. ma che bell'arrosto sei bravissima
    e poi con il tuo tocco di classe (fotografico)
    i tuoi piatti sono una meraviglia
    bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, grazie mille. Però, quanto alle foto, ho notato una stupefacente evoluzione anche delle tue, vedi che avevo ragione, è questione di allenamento.
      Un bacio

      Elimina
  4. che belli i tuoi ricordi, e che bello il tuo piatto e la tua rivisitazione, per me sei una maga iun tutto ma nei secondi, ad oggi, non ti batte nessuna! UN abbraccio immenso Lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma figurati ,è pieno di ricette meravigliose che non saprei neppure rifare. Comunque tu sei un'incantevole adulatrice .
      Un super bacione

      Elimina
  5. Ciao Lisa cara, come stai? :) Finalmente riesco a passare da te. Questo arrosto è a dir poco invitante, deve essere davvero gustoso, complimenti e grazie per aver condiviso con noi i tuoi ricordi :) <3 Un abbraccio forte forte, buona serata :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono proprio felice della tua visita, Vale cara.
      Buon fine settimana stregato !!!!!
      Un bacione

      Elimina
  6. Lisa, questa ricetta è spettacolare! Bravissima!
    Un bacione, Michela

    RispondiElimina
  7. Bella la ricetta ed ancor più bello il tuo pensiero per tua madre!
    Buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  8. Che ricetta deliziosa cara, una ricetta del cuore con un' aggiunta che lo rende eccezionale.Bravissima. Buona Domenica.

    RispondiElimina