martedì 20 gennaio 2015

La voglia matta

Premettendo che io mangerei patate anche a colazione e che non esiste ricetta che non abbia provato, e amato al primo boccone, era da un po' che desideravo riassaggiare un piatto che , da bambina , mi faceva letteralmente impazzire : le patate al gratin.  Mi bastava vedere la pirofila bianca, a fiorellini blu, sul tavolo, per illuminarmi di beata gioia fino all'ora di cena.
Così, con grandi ovazioni generali, mi sono finalmente persuasa . . . Un gusto familiare, quasi nostalgico, ma assolutamente delizioso.
 L'unica variante, alla ricetta di casa, è la besciamella. Mia madre infatti , dopo aver composto gli strati, versava, lungo il perimetro, un bicchiere di latte, quindi cospargeva il tutto con una pioggia di parmigiano. Puro incanto, in entrambi i casi !


Gratin di patate 

con mozzarella e prosciutto












Ingredienti per 4 - 6 persone


5 PATATE ROSSE ( = 1 KG )
150 G MOZZARELLA
150 G PROSCIUTTO COTTO
BESCIAMELLA
PARMIGIANO REGGIANO
SALE

Per la besciamella
800 ML LATTE INTERO
80 G BURRO
80 G FARINA
NOCE MOSCATA
SALE

Lessare le patate in abbondante acqua salata per circa 40', finché non saranno tenere, ma ancora al dente. Scolarle e lasciarle raffreddare.
Nel frattempo preparare la besciamella. Fondere il burro a fuoco basso, in un pentolino, meglio se antiaderente, spegnere e unire la farina setacciata, mescolando. Rimettere sul fuoco e diluire il roux , poco per volta, con il latte caldo. Salare e cuocere, mescolando, fino al primo bollore, insaporire con noce moscata e spegnere quando la besciamella sarà densa.
Tagliare le patate a fette non troppo spesse, il prosciutto a listarelle e la mozzarella a cubetti.
Velare il fondo di una pirofila con un po' di besciamella, stendere uno strato di patate, salarle e aggiungere parte del prosciutto e della mozzarella. Aggiungere qualche cucchiaio di besciamella e cospargere il tutto con il parmigiano grattugiato. 
Continuare a strati fino a esaurimento degli ingredienti, terminando con besciamella e parmigiano.
Infornare il pasticcio a 180° per circa 30', finché non sarà dorato, quindi lasciarlo intiepidire leggermente, prima di servirlo. 



 

15 commenti:

  1. adoro le patate ma se tidico che non le ho mai assaggiate preparate così ci credi? Assolutamente da provare!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  2. MI PIACCIONO UN SACCO, IO LE FACCIO MA SENZA BESCIAMELLA, COSI' SONO ANCORA PIU' BUONE, COMPLIMENTI!!!!CHE BELLE FOTO!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  3. Come ti capisco Lisa, le patate sono indispensabili in dispensa. Le uso ovunque anch'io...per arricchire, addensare e semplicemente perché le amiamo tanto. I piatti nostalgici sono i miei preferiti e questo gratin è fantastico...da fare subito!! Baci, Mary

    RispondiElimina
  4. la mia mamma invece me la faceva uguale uguale ma con i porri al posto delle patate! grazie per avermi fatto tornare alla mente questo piatto che anche a me piaceva moltissimo! Ricordi e leccate di baffoni! :D

    RispondiElimina
  5. Cara Lisa che piatto assolutamente meraviglioso....
    Un bacione grande e buona giornata!

    RispondiElimina
  6. Non ho mai assaggiato una prelibatezza del genere e non sai che acquolina mi hai fatto venire :-P
    Molto teneri i tuoi ricordi..grazie x aver condiviso un pezzetto del tuo cuore ^_^

    RispondiElimina
  7. è bello quando i piatti che si preparano rievocano immagini dell'infanzia o momenti passati, perchè il sapore delle cose è sempre più buono! questa versione di patate al gratin non l'ho mai provata, è molto interessante! la mia mamma ne prepara una versione senza besciamella...la tua così è arricchita!! a presto cara

    RispondiElimina
  8. Delizioso questo gratin, molto invitante, bravissima!!!!

    RispondiElimina
  9. è un gratin molto goloso, una bella ricetta da consigliarci, grazie

    RispondiElimina
  10. Condivido la tua stessa passione per le patate, che si estende anche ad ogni tipo di gratin...esiste forse piatto più rassicurante e consolatorio di questo?
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. mmm...che appetitoso! Da provare sicuramente! Complimenti! Un salutone

    RispondiElimina
  12. E con questa ricetta io muoio anche io sono una patate dipendente. Super delizia

    RispondiElimina
  13. I piatti di casa, così ricchi di ricordi, hanno sicuramente un sapore unico ma questo gustoso pasticcio è così invitante che piace all'istante anche per chi non lo conosceva!!!
    Baci

    RispondiElimina
  14. dai Lisa ma che buono!
    lo sai che non l'ho mai fatte nè mangiate così?
    in casa mia usava solo la torta di patate, che era tipo un gateau ... ma oltre quello no.
    e visto che mio figlio ancora convalescente non fà che chiedermi patate purè...(o allora l'è presa così non ho mai comprato tante patate come in questi giorni, prima perchè poteva mangiare solo quelle ora non so ..ha fame arretrata...??!!) e questo tortino sarebbe un 'ottima soluzione che se è solo a casa se lo scalda e via..sissì me lo segno.
    in settimana credo lo farò...grazissime dell'idea..semplice ma... gustosa !

    RispondiElimina
  15. Ma quanto è comfort food questo piatto, pronto per essere assaggiato. Buon fine settimana.

    RispondiElimina